Ezybox Hotshoe

Uno dei più interessanti prodotti della Lastolite, è l’EzyBox Hotshoe.

Si tratta di un softbox portatile, in cui è possibile attaccare un flash tradizionale, per rendere la luce del flash più morbida e fare splendidi ritratti, ma non solo.

Io ho entrambe le versioni dell’Ezybox Hotshoe, sia quella 38x38cm sia quella 60x60cm, e le utilizzo entrambe con uno stativo Manfrotto Nano.
Potete utilizzare gli EzyBox Hotshoe con un flash comandato a distanza sia tramite il raggio infrarosso presente in tutti i flash più moderni (con questa soluzione però non sempre il flash scatta, perché l’infrarosso non è infallibile) sia utilizzando un radiocomando come ad esempio faccio io collegando uno o più flash esterni ad uno o più Pocket Wizard Multimax.

Montare l’EzyBox

Tra le tante cose che apprezzo di questo prodotto è la velocità di montaggio e il ridotto spazio necessario per il trasporto. Potete tenere un piccolo “studio fotografico” all’interno di un solo borsone, e montare tutto quanto in meno di 10 minuti.

E’ davvero semplice montare un Ezybox hotshoe:

  • Estraete gli Ezybox che si “gonfiano” istantaneamente (con un funzionamento ad elastico simile a quello dei pannelli riflettenti).
  • Fissate con una vite la slitta per il flash ed inseritela nell’apposito buco.
  • Dentro l’Ezybox attaccate con il velcro il quadrato bianco (nella versione 60cm x 60cm ci sono due quadrati) che serve per la diffusione
  • Montate l’ezybox sullo stativo avvitandolo bene
  • Accendete il flash ed impostatelo in modalità slave, oppure semplicemente attaccateci un Pocket Wizard.

Fate attenzione quando acquistate l’Ezybox perché se volete questo in cui potete attaccarci il flash deve per forza chiamarsi “Ezybox Hotshoe” altrimenti se si chiama semplicemente “Ezybox” potrebbe essere un soft box per flash o luci da studio.

Se vuoi imparare a fotografare dai un'occhiata ai Manuali di fotografia che consiglio.