Dubai Marina

Dubai Marina è un quartiere di Dubai che si sviluppa su circa 3 km di litorale della città. Più precisamente si trova tra il porto di Jebel Ali e la zona che ospita Dubai Internet City, Dubai Media City e la American University. Il progetto dietro alla realizzazione del quartiere, che ancora non è stata portata a termine, è stato ispirato dal Concord Pacific Place a Vancouver, in Canada.
Dubai Marina è uno dei pochi luoghi di Dubai abitato per la maggior parte da cittadini dell’Europa occidentale.

Progetto e realizzazione

Al fine di creare la marina artificiale, gli sviluppatori hanno realizzato un nuovo fronte mare, con inoltre un grande canale navigabile centrale. Gran parte del territorio di Dubai Marina è occupato dall’acqua e per questa ragione sono stati realizzati ben 8 km di passerelle pubbliche.
Il porto turistico è interamente artificiale ed è stato realizzato dalla società Emaar Properties degli Emirati Arabi Uniti, su progetto della canadese HOK. Una volta terminata completamente, sarà la più grande marina artificiale del mondo (attualmente il primato spetta a Marina del Rey, in California).

Dal punto di vista edilizio, il più grande complesso è il Jumeirah Beach Residence.
La fase 1 di Dubai Marina ha portato alla realizzazione delle Dubai Marina Towers: tre delle torri prendono il nome da pietre preziose, Al Mass, Fairooz e Murjan, mentre altre tre da profumi arabi, Mesk, Anbar e Al Yass.
Dubai Marina Walk è una passeggiata di 7 km che percorre quasi interamente Dubai Marina e che tocca vari bar e ristoranti sul lungomare.
La fase 2 è ancora in via di sviluppo e prevede la realizzazione di un gruppo di grattacieli che saranno tra i più alti al mondo, tra cui Infinity Tower, Ocean Heights, Marina Pinnacle, Sulafa Tower, Princess Tower, Marina 106, Damac Heights.

Jumeirah Beach Residence

Jumeirah Beach Residence è uno dei più grandi complessi residenziali del mondo e comprende ben 40 palazzi, di cui 35 residenziali e 5 alberghi. JBR può ospitare circa 15.000 tra residenti e visitatori. Il complesso attualmente dispone di 6.917 appartamenti, tra monolocali e super attici.
Il progetto Jumeirah Beach Residence è stato lanciato nell’agosto del 2002 dalla Dubai Properties ed è stato portato a termine nel 2007.

  • The Walk è una passeggiata di circa 1,7 chilometri, inaugurata ufficialmente nel mese di agosto 2008 e che ospita ristoranti, negozi di abbigliamento, boutique, grandi magazzini, bar e palestre.
  • The Beach è un complesso commerciale in costruzione sulla spiaggia di fronte a Jumeirah Beach Residence, realizzato dalla Meraas Holding, società di proprietà dello sceicco Al Maktoum, Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti nonché Governatore di Dubai. Il complesso è destinato ad occupare la maggior parte della spiaggia tra gli alberghi Hilton e Sheraton ed ospiterà parcheggi, negozi al dettaglio e varie strutture dedicate all’intrattenimento.
  • Bluewaters Island è un isola artificiale in costruzione di fronte Jumeirah Beach Residence: essa comprenderà hotel, appartamenti, ville, ristoranti e strutture di intrattenimento, oltre al Dubai Eye, una ruota panoramica di 210 m di altezza, che sarà la più alta del mondo, una volta completata. L’isola sarà collegata alla terraferma dalla Sheikh Zayed Road, oltre che da un ponte pedonale. Così come per The Beach, anche il progetto Bluewaters è anche stato sviluppato dalla Meraas Holding.

Complessi residenziali

  • Al Majara. Al Majara è un complesso residenziale composto da cinque grattacieli direttamente affacciati sulla baia e adiacenti al Dubai Marina Yacht Club.
  • Marina Promenade. Marina Promenade è un enclave residenziale di Dubai Marina, che si affaccia sulla parte più ampia e panoramica della baia, di fronte al Dubai Marina Yacht Club. Marina Promenade comprende sei edifici residenziali e ville con vista sulla baia.
  • Marina Quays. Marina Quays è un complesso residenziale con appartamenti, ville e negozi. Comprende gli edifici Quay East, Quay West e Quay North.
  • Park Island. Park Island è un complesso residenziale comprendente le torri Blakely, Bonaire, Fairfield e Sanibel, intorno alle quali sono stati realizzati parchi e giardini.
  • Tallest Block. Questo gruppo di grattacieli si trova sul lato occidentale di Dubai Marina e ospita alcune delle più alte torri residenziali di tutto il mondo, tra cui Princess Tower, completata nel 2012. I grattacieli, sono raggruppati principalmente in un blocco.

Dubai Marina Mall

Dubai Marina Mall è un centro commerciale situato nel centro di Dubai Marina, dotato di 140 punti vendita, distribuiti su 390.000 metri quadrati di spazio, che ne fa uno dei più grandi centri commerciali di Dubai. Il centro è stato completato e inaugurato nel dicembre del 2008.
Oltre ai negozi, Dubai Marina Mall ospita un supermercato, una zona di intrattenimento per i bambini e un cinema multi sala.

Trasporti

  • Metropolitana. Dubai Marina è collegata al resto della città tramite la metropolitana, linea rossa. Dubai Marina è infatti anche il nome della stazione metropolitana, inaugurata nel 2010 e situata su Sheikh Zayed Road, ad est della metà settentrionale del Dubai Marina e ad ovest della porzione settentrionale del Jumeirah Lake Towers. Trattandosi di una stazione sopraelevata, l’accesso pedonale è garantito da passerelle realizzate sopra a Sheikh Zayed Road.
  • Al Sufouh Tramway. Il progetto, che dovrebbe essere completato entro novembre 2014, prevede la realizzazione di una tramvia lunga una decina di chilometri, tra Al Sufouh Road a Marina di Dubai e Burj Al Arab e Mall of the Emirates. E’ previsto inoltre un collegamento con tre stazioni della metropolitana e con la monorotaia di Palm Jumeirah.

Dubai Marina Yacht Club

Situato nel cuore di Dubai Marina, Dubai Marina Yacht Club (DMYC) si è rapidamente guadagnato un’ottima reputazione, che ne fa attualmente uno dei più famosi yacht club privati ​​della regione. Disposti lungo 3,5 km di canale, i porticcioli turistici del club offrono ormeggio riparato ad oltre cinquecento imbarcazioni.

Dubai Marina ha due punti di ingresso, di cui l’ingresso nord si trova immediatamente adiacente all’iconica Palm Jumeirah, la grande isola artificiale a forma di palma. Arrivando dal mare, gli yacht possono entrare tranquillamente da entrambi gli ingressi. Ognuna delle quattro marine del Dubai Marina Yacht Club applica diverse restrizioni di altezza. A causa di tali restrizioni imposte dalla presenza di ponti fissi, Dubai Marina Yacht Club è adatto soprattutto agli club di yacht a motore, nonostante venga fornita assistenza anche agli yacht a vela.
Il club è il luogo ideale per gli appassionati del mare e offre ottimi ristoranti e spazi dove rilassarsi e godere dell’atmosfera raffinata offerta dalla struttura.
Per gli appassionati di nautica, il club organizza il ‘Cruising Club’, che offre ai soci DMYC l’opportunità di esplorare destinazioni regionali, frequentare workshop e incontrare altri diportisti. Si tratta di un’iniziativa esclusiva che permette di vivere un’esperienza affascinante, corredata da eventi gastronomici cui prendono parte gli chef più quotati al mondo.
Il ristorante Aquara vanta un menu di pesce di ispirazione asiatica: lo si può apprezzare sia nei raffinati spazi interni del ristorante, sia sulla terrazza, godendo della brezza marina della baia. Il venerdì è il giorno di punta del ristorante, con uno speciale brunch a base di sushi, ostriche e frutti di mare.
Presso lo Sports Lounge si può bere e mangiare mentre si guarda un evento sportivo trasmesso dalle TV al plasma del locale.
Grazie al servizio Athena Dubai, è possibile vedere il meglio che la città ha da offrire da una prospettiva diversa, a bordo di un charter yacht di lusso: Athena può ospitare fino a 14 passeggeri ed è dotato di tutti i comfort che ci si aspetta da uno yacht di lusso, con uno staff dedicato, interni climatizzati e area prendisole; è possibile prenotare un pacchetto di due, tre o quattro ore che porta alla scoperta di East / West Marina, Le Meridien Lagoon, Atlantis The Palm, Burj Al Arab e Jumeirah.

Ecco alcuni dei servizi offerti dal DMYC:

● attracco per yacht da 8m a 50m

● Acqua potabile ed energia elettrica all’ormeggio

● attracco in banchina con assistenza completa fornita dal team del DMYC

● accesso diretto alla gamma di hotel e circoli ricreativi del Gruppo Emaar Hospitality

● notiziario aggiornato con eventi e bollettini meteo

● ristorazione direttamente al porto di ormeggio

● WiFi gratuito per i soci

● cancelli di sicurezza che consentono l’accesso esclusivamente ai soci e ai loro ospiti, e area controllata da telecamere a circuito chiuso

● tre ristoranti: Aquara, Café Bistro e Yots Sports Lounge

● parcheggio auto

● servizi di golf buggy tra porti

● ufficio amministrativo aperto 7 giorni alla settimana

● servizi Reception & Business Center

● fuel-dock: Benzina e Diesel (

● noleggio yacht

Club House Marina

Il porto turistico Club House è situato di fronte allo Yacht Club e ne rappresenta il porto di punta, con una serie di servizi dedicati e un alto grado di privacy garantito a tutti i membri.
Tra i servizi offerti: 134 posti barca, possibilità di ormeggiare imbarcazioni da 8m a 40m, elevata stabilità delle banchine, cancelli di sicurezza, accesso immediato alle strutture e alle dotazioni dello Yacht Club, spogliatoi e docce, accesso alle Lounge esclusive dello Yacht Club, servizi di reception, parcheggio auto con valletti ecc.

Formalità di ingresso per gli yacht

In base alla normativa vigente, tutte le imbarcazioni battenti bandiera straniera e non appartenenti ai paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo di Bahrain, Kuwait, Oman, Qatar, Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti, possono sostare negli Emirati Arabi per un periodo massimo di 21 giorni, che può essere prorogato in determinate condizioni, come ad esempio dei lavori di riparazione non preventivati. La stragrande maggioranza degli yacht a Dubai sono registrati a livello locale (con le sigle DP, SP o AP a seconda dell’ Emirato di origine): per ottenere una simile registrazione occorre che vengano soddisfatti due criteri fondamentali: l’armatore deve avere un visto di soggiorno valido ed è tenuto al pagamento dei dazi applicabili all’importazione (in genere il 5% del valore della nave).

Foto

By: utpal.

By: utpal.