Dove dormire a Tokyo

Se volete che il vostro viaggio a Tokyo sia una piacevole vacanza e non un incubo vi consiglio di scegliere attentamente il luogo del vostro hotel a Tokyo.
Se ne leggono di tutti i colori sia su internet che sui libri, ci sono infatti persone che danno consigli totalmente a caso e senza spiegarne i motivi. In questo articolo vi voglio illustrare tutto quello che dovete sapere per scegliere dove dormire a Tokyo.

Quando si viaggia, in gran parte delle città del mondo è facile capire se la zona del proprio hotel va bene oppure no, è sufficiente verificare infatti a che distanza si trova dal “centro“.
Il problema è che a Tokyo non esiste il “centro”. Tokyo infatti è una grande metropoli composta da molti quartieri, che i giapponesi chiamano città, proprio perché sono delle realtà totalmente diverse tra loro. Questa differenza netta tra i vari quartieri è una delle cose più belle di Tokyo.

Alloggi economici e consigliati

Il posto perfetto è Shinjuku (come ho scritto qua sotto) ma nei quartieri di Ueno ed Asakusa si trovano ottimi hotel davvero economici a partire da solo 26€ a notte a persona, in camera doppia.
Guardate le pagine dove consiglio i vari hotel:

Shinjuku: il quartiere perfetto per dormire

Il miglior quartiere dove dormire a Tokyo è certamente Shinjuku. Non lo dico solo perché ritengo che Shinjuku sia il quartiere più bello di Tokyo ed il più rappresentativo, ma ci sono alcune considerazioni oggettive che vi dovrebbero convincere a dormire a Shinjuku.
Shinjuku è collegato in modo ottimo con tutta Tokyo: siete vicinissimi a Shibuya, Harajuku, Ikebukuro, tutti i quartieri sulla Chuo Line, a 20 minuti di treno da Akihabara e quindi a poco di più da Ueno, Asakusa, Ginza, Tokyo ecc.
Un altra cosa da prendere in considerazione è quello che trovate a Shinjuku, sia di giorno che soprattutto la sera. Come probabilmente avete visto in alcuni miei video, Tokyo dà il meglio di sè a partire dal tardo pomeriggio: a partire dalle 16 le strade iniziano a popolarsi, poco più tardi le pubblicità a neon si accendono e tutta la città diventa magica.
A Tokyo vale la pena alzarsi presto solo se volete visitare Tsukiji, il mercato del pesce, tutti gli altri giorni è inutile fare gli “eroi” ed alzarsi all’alba per rispettare il vostro programma di viaggio, tanto sapete benissimo che dopo qualche ora sarete stanchi e finireste con il tornare in hotel distrutti. Non fate i patetici e lasciate a casa le storiche frasi idiote come “il mattino ha l’oro in bocca“. La cosa migliore a Tokyo è guardare le previsioni del tempo e vedere la percentuale di pioggia nelle varie ore del giorno successivo per decidere se è meglio stare a dormire un paio d’ore in più o se uscire presto. Secondo me a Tokyo non dovreste mai uscire dall’hotel prima delle 10 di mattina.
La sera è magica dicevo, il problema è che a mezzanotte i treni chiudono. Certo, molti di voi a mezzanotte sono già a dormire, ma se alloggiate in un quartiere del cavolo, quando la sera state visitando i migliori quartieri di Tokyo intorno alle 23 dovete già iniziare a pensare di tornare verso il vostro hotel per non rischiare di perdere l’ultimo treno ed è un grande stress.
Alloggiando a Shinjuku avete la sicurezza che se una sera avete voglia di rimanere in giro fino a mezzanotte o anche dopo, trovare tutto quello che desiderate (a Shinjuku c’è veramente tutto) senza dovervi fare troppi problemi per l’ultimo treno.

Ueno e Asakusa

Ueno e Asakusa sono due quartieri perfetti per trovare posti economici ma ottimi.
Li reputo abbastanza simili tra loro per quanto riguarda il dormire. Sono entrambi collegati bene con altre zone, a pochi minuti da Akihabara, Ginza, Marunouchi ecc. e Ueno è servito dalla Yamanote Line.
Asakusa la sera non è un granché, mentre Ueno la prima sera vi piacerà uscirete a mangiare qualcosa per cena, ma già la seconda sera sarete annoiati e vorrete cambiare quartiere per vedere la fantastica Tokyo di notte.

E gli altri quartieri?

Un altro quartiere che la sera non è male per girare a vuoto la sera e trovare un po’ di tutto è Shibuya, a poca distanza da Shinjuku. Shibuya però non è molto grande e non è vario come lo è Shinjuku. A Shibuya infatti trovate giovani, ristoranti, negozi e locali vari, mentre a Shinjuku oltre a tutto questo trovate delle zone abbastanza particolari come Kabuki-cho, Golden-Gai, la zona dei grattacieli a Nishi Shinjuku, Omoide-Yokocho ecc. Un altro svantaggio di Shibuya è che è difficile trovare hotel abbastanza economici, ma se riuscite a trovare qualche occasione e Shinjuku non vi piace sappiate che Shibuya non è poi tanto male. Per Ikebukuro valgono pressapoco le stesse considerazioni fatte per Shibuya, tranne che ad Ikebukuro si trovano anche sistemazioni economiche, però tra i due preferisco Shibuya.
Roppongi è un quartiere che è famoso per la sua vita notturna dato che sono presenti decine di discoteche in cui trovate sia giapponesi che stranieri, però mi sembra da stupidi essere a Tokyo e stare in un quartiere che dopo una certa ora si trasforma in un luogo più vicino all’Europa che al Giappone. Roppongi inoltre non è ben collegato con le altre zone della città, potrebbe essere particolarmente fastidioso dover partire da lì ogni giorno e quindi è assolutamente sconsigliato.
Tutti gli altri quartieri che non ho nominato non prendeteli nemmeno in considerazione se avete un budget discreto, se invece il vostro budget è basso potete decisamente scegliere le tante sistemazioni economiche anche in quartieri secondari, la cosa importante che dovete verificare è solamente che l’hotel sia abbastanza vicino, a piedi, ad una qualunque stazione della Tokyo Metro o meglio ancora della JR Yamanote Line.
per quanto riguarda il quartiere chiamato “Tokyo” leggete qua sotto.

La stazione di Tokyo

Se prendete in mano la mappa dei treni di Tokyo tra i tanti nomi a voi sconosciuti vi balzerà subito all’occhio la fermata chiamata “Tokyo”. L’errore più comune è credere che questa fermata sia effettivamente “il centro“; tra l’altro vicino a questa stazione c’è anche il palazzo imperiale quindi il turista poco informato è sicuramente tentato a pensare che il palazzo dell’imperatore per forza di cose si trova nel centro città. Assolutamente sbagliato.
La stazione “Tokyo” infatti si trova nel quartiere commerciale Marunouchi, dove c’è qualche centro commerciale (Marunouchi Oazo, Marunouchi Building, Shin-Marunouchi Building) e poco altro. C’è anche un ottimo hotel di lusso, il Marunouchi Hotel, ma vi sconsiglio di alloggiare in questa zona per tutta la durata della vostra vacanza.

Dormire in internet cafe

Come ho già scritto in altri articoli, a Tokyo è possibile dormire in zone ottime pagando pochi euro, a patto di accontentarsi di una piccolissima stanza praticamente senza privacy in un internet cafe.
Se scegliete di dormire in questi piccoli spazi vi consiglio il Gran Cyber Cafe, nelle sedi di Shinjuku o di Shibuya. Quello a Shibuya è molto facile da trovare, si trova all’ultimo piano dell’HMV, il negozio di musica a pochi metri dal famoso incrocio.

Conclusione

Immagino che con questo articolo ho fatto arrabbiare tutti quelli che ritengono che il quartiere dove hanno dormito nel loro viaggio a Tokyo era la soluzione migliore, ma fidatevi di me e puntate su:

  • Shinjuku: spendete un po’ di più ma siete “nel centro” quando uscite la sera, anche solo per mangiare qualcosa.
  • Ueno e Asakusa: se volete risparmiare ma trovare buone soluzioni.
Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!