Diventare blogger di successo

Nell’era di internet, il blog ha mandato definitivamente in soffitta il vecchio e caro diario, diventando il mezzo ideale per raccontare, mostrare, coinvolgere, diffondere idee e arrivare ad un numero maggiore di persone.

Che tratti di moda, politica, natura, arte, sport o attualità, un blog di successo è quello che tiene conto di alcuni importanti aspetti. Ecco alcuni consigli per diventare un bravo blogger e trasformare la propria pagina web in un successo virtuale.

Fase 1: la progettazione

Molte persone tendono a mettere in rete il proprio blog anche quando ancora non è stato configurato e progettato completamente, in termini di grafica e contenuti. E’ importante ottimizzare la pagina per i maggiori motori di ricerca, presupposto fondamentale affinché il blog venga trovato e letto. Tutti gli aspetti legati al design sono ovviamente personali, ma vanno adattati il più possibile alla tipologia di contenuto (un blog sulla fotografia o sulla moda dovrebbe ad esempio fare largo uso delle immagini). Per farsi un’idea dell’impaginazione ideale per il proprio blog, è sufficiente fare un po’ di ricerca on line, andando a curiosare fra i blog che trattano un argomento simile.

Scegli bene l’argomento e documentati

Per dare credibilità e interesse al proprio blog è bene scegliere un argomento di cui sia appassionati e di cui si abbia la giusta conoscenza. Proprio per questo è fondamentale raccogliere il maggior numero di informazioni e dati aggiornati, avendo cura di scegliere le notizie più interessanti da raccontare ai propri lettori e di esporle nella maniera più comunicativa possibile. Spesso anche i blog che trattano argomenti specifici e particolari trovano un target di lettori appassionati. Se sei un esperto di biciclette degli anni ’50, apri un blog sulle biciclette degli anni ’50, anziché un blog sulle biciclette in generale: potresti sorprenderti di quante persone condividano questa tua passione.

Scrivi spesso, con costanza

La frequenza con cui si aggiorna il proprio blog è una scelta personale, ma va ragionata in funzione del tipo di notizie e argomenti trattati: si può optare per un blog con aggiornamenti mensili, settimanali o giornalieri (essenziali se si tratta di politica o attualità). Qualunque sia la frequenza scelta, occorre attenersi ad essa, in quanto i lettori si aspetteranno di vedere nuovi post in base alla frequenza con cui li abbiamo abituati a vederli pubblicati.

Rispondi ai commenti e interagisci con i lettori

Soprattutto ei primi giorni di pubblicazione del proprio blog, è davvero importante interagire con i lettori, rispondendo a tutte le domande, inviando e-mail e postando commenti. Qualunque sia il tipo di blog, (personale, aziendale ecc.) non dimenticare di comunicare con i tuoi lettori. Mai trascurare la propria pagina o mostrare inattività, poiché sarebbe contrario all’essenza stessa del blog e finirebbe con renderlo noioso e via via sempre meno visitato. Un blogger attivo e coinvolto genera coinvolgimento nei propri lettori ed è un atteggiamento che li ripaga per il loro interesse.

Ridimensiona le tue aspettative iniziali

E’ piuttosto improbabile che il blog diventi popolare entro la prima settimana di pubblicazione. A volte ci vogliono mesi, se non addirittura anni, l’importante è crederci ed essere costanti. Vietato arrendersi. Continua a scrivere e ad interagire con i lettori e il blog crescerà in popolarità.

Impara a scrivere: la grammatica non è un’opinione!

Il blog è scrittura. Inutile sottolineare quanto una corretta scrittura faccia la differenza: grammatica, punteggiatura, sintassi, tempi verbali ecc. Chi decide di aprire un blog dovrebbe essere in grado di scrivere in un italiano corretto e piacevole da leggere, indipendentemente dal tono scelto. Il condizionale è d’obbligo, poiché la realtà dimostra come tanti blog siano carenti sotto questo punto di vista. Il blog vive attraverso la lingua scritta: non dimenticarlo!

Incoraggia i commenti

Un blog di successo è un blog che permette un’interazione tra lettori e blogger. I blog non devono essere monologhi, bensì dialoghi. I commenti possono arricchire la propria esperienza, soprattutto se riguardano suggerimenti, correzioni e feedback di vario tipo. Il web 2.0 è anche questo: un’esperienza virtuale interattiva, basata sulla condivisione e lo scambio di informazioni.

Mantieni viva l’attenzione dei lettori

Il blog è una sorta di giornale, che si propone di raccontare informazioni su qualcosa o qualcuno. Mantenere viva l’attenzione degli utenti dando loro un buon motivo per tornare a visitare la pagina è essenziale. I modi per farlo possono essere diversi, a seconda dell’argomento trattato, ma in generale è consigliabile adottare un metodo giornalistico, che consiste nel dare le informazioni più importanti nel modo più agile e scorrevole possibile, senza dilungarsi troppo su dettagli che esulino dall’argomento. Partire dalle conclusioni, ad esempio, è un modo per focalizzare immediatamente l’attenzione sul fulcro del post, invogliando gli utenti a proseguire nella lettura. I post dovrebbero essere per lo più brevi, e nel caso di lunghe argomentazioni, optare per sotto-paragrafi che snelliscano la lettura. Aggiungendo la voce “leggi tutto” si dà la possibilità di espandere il contenuto del post per coloro che fossero intenzionati a leggelo tutto, senza obbligare a scorrere in eterno per visualizzare il contenuto successivo.

Racconta chi sei

Includere una pagina che racconti chi sei e cosa fai può essere un’ottima scelta in grado di arricchire il blog, facendoti conoscere ai tuoi lettori. Il blog nasce dall’idea di una persona, dal suo vissuto e dai suoi interessi. Un blog anonimo rischierebbe di non destare curiosità ed interesse. Alcuni optano per includere anche una piccola foto di se stessi, una scelta personale, che tuttavia può servire a creare un legame più profondo tra il blogger e i suoi lettori, rendendolo più reale ai loro occhi.

Arricchisci il tuo blog con foto e video

Nell’era dell’immagine, un blog basato esclusivamente su lunghi testi finirebbe per annoiare l’utenza. Spezza la scrittura con foto, tabelle e soprattutto video, un fondamentale strumento di divulgazione ai giorni nostri. Il web è pieno di tutorial di ogni genere, che hanno sostituito qualsiasi manuale cartaceo e che rappresentano un canale di comunicazione assai più efficace di molti forum e lunghe pagine scritte. Un blog di cucina che includa qualche video con consigli su come preparare quel determinato piatto sarebbe sicuramente un’idea di successo. Basta fare un giro in rete per accorgersi che i blog più popolari e seguiti sono visivamente molto ricchi.

Crea una rete di contatti

Includere un certo numero di link ad altri blog o siti è un trucco in grado di aumentare il numero di lettori, far sapere ad altri che si sta scrivendo su di loro e permettere che il tuo contenuto appaia nella sezione commenti di altri blog. I blog si alimentano anche di collaborazioni e conversazioni tra loro collegate. Commentare altri blog permette di ampliare la rete di utenti che ti seguono, senza contare che i collegamenti consentono di aumentare la propria popolarità su Google, ottimizzando il blog rispetto ai motori di ricerca, il vero punto di partenza che permette all’utente di trovarti.

Parla dei tuoi successi

Un po’ di sano auto compiacimento è vitale per la buona riuscita del blog: parlar delle visite che aumentano o dei propri successi in campo lavorativo aiuta a costruirsi un’ottima reputazione, invogliando i lettori a continuare a contribuire a tale successo.

Sii originale al punto giusto

La qualità del contenuto è alla base di un blog di successo: nessuno vuole leggere quello che c’è già su internet, per cui è fondamentale trovare qualcosa di nuovo e interessante. L’originalità prima di tutto, con uno sguardo però alle tendenze del momento, per non dimenticare ciò che potrebbe attrarre l’attenzione del popolo del web. Ben venga parlare di moda, anche se sono centinaia i blog che trattano questo argomento. L’importante è dare un taglio originale e fornire spunti e consigli unicamente dettati dalla propria esperienza personale o dai propri interessi. Solo così si darà l’opportunità di leggere qualcosa di nuovo, anche in un campo in cui molti scrivono.

Condividi le tue esperienze

Molti blog sono diari che raccontano vita vissuta. In questi casi è fondamentale tenere i lettori aggiornati su quanto ci accade, in relazione a ciò di cui tratta il blog: se si parla ad esempio del proprio animale domestico, sarà bene che i post trattino tutto quanto connesso a questa sfera, con notizie, foto, video e aggiornamenti correlati, evitando dunque di parlare della propria giornata lavorativa.

Fai interviste ad esperti del settore

Un modo per aggiungere credibilità e sostanza alla propria pagina è quello di intervistare esperti del settore, riportando i contenuti dell’intervista e lasciando la classica struttura domanda-riposta, che aiuta il lettore a seguire il discorso con più interesse e coinvolgimento. Il blogger deve essere anche in grado di cercare nuove possibilità per aumentare il successo del proprio prodotto virtuale e l’intervista è un valido aiuto in questo senso.

Archivia i vecchi post per argomento

Archivia tutti i vecchi post e messaggi per argomento, piuttosto che per data, organizzandoli in un certo numero di categorie (non troppe, per non creare confusione) e offrendo la possibilità di effettuare la ricerca all’interno del blog, inserendo ad esempio un apposito tasto. In questo modo l’utente troverà grande vantaggio nel leggere anche i contenuti più vecchi, potendovi accedere con grande facilità.

Non dimenticare i Social Network

Chi naviga frequentemente lo sa bene. I social network sono ormai dappertutto e in molti casi contribuiscono sensibilmente al successo di siti, blog, video ecc.. La condivisione sembra essere diventata la parola chiave per la maggior parte degli utenti internet, pertanto, anche il proprio blog dovrebbe dare la possibilità di condividere quel determinato contenuto sui maggiori social network, Facebook e Twitter in primis.

Includi un elenco di post correlati

Molti utenti potrebbero finire sul tuo blog in seguito ad una ricerca personale su un determinato argomento. Per aumentare le visite, potrebbe valere la pena includere un elenco di post correlati sotto ad ogni post, offrendo così la possibilità di approfondire la ricerca attraverso la consultazione di altri post del tuo blog. Esistono appositi programmi per creare automaticamente una sezione di post correlati.

Permetti agli utenti di contattarti in linea

Questo consiglio è strettamente connesso al concetto di interazione tra blogger e utenti. Oltre alla sezione commenti, un’ottima idea sarebbe quella di dare la possibilità di un’interazione in tempo reale, là dove l’utente è in grado di visualizzare se il blogger è in linea e qualora non lo fosse verrà comunque incoraggiato ad inviare una richiesta o un commento scritto, cui far seguito in un secondo momento. Qualunque sia il metodo scelto (e-mail, sezione commenti, chat in tempo reale) l’importante è rimanere attivi ed interagire il più possibile con coloro che ci seguono, presupposto fondamentale per la vita del blog.

Offri il tuo punto di vista reale

I lettori amano scoprire il punto di vista reale del blogger. Astenendosi dall’esprimere opinioni reali, il blog perde automaticamente interesse. Non è necessario rivelare dettagli sulla propria vita personale, basta offrire uno sguardo sincero e soggettivo e il blog acquisterà un volto umano.

Chiedi consigli a chi ti segue

Anche quando si crede di star proseguendo nella giusta direzione, è in realtà possibile che si stia commettendo qualche errore o che la propria linea non coincida con l’interesse generale dell’utenza. Ecco perché è molto importante chiedere consigli a coloro che seguono il blog, il modo migliore per accorgersi se qualcosa non va o può essere migliorato.

Fai concorsi per i tuoi fan

Ecco un altro valido aiuto per creare un blog di successo: dar vita a piccoli concorsi che stimolino e suscitino interesse nei propri lettori. Come farlo? Non è necessario mettere in palio grosse somme di denaro, basta trovare il giusto spunto su cui costruire il concorso e mettere in palio qualcosa per cui valga la pena partecipare. Un esempio: se si possiede un blog di cucina, si potrebbe invitare i lettori a sottoporre la propria ricetta personale, decidendo poi cosa mettere in premio (pubblicando la ricetta in qualche sito specializzato, offrendo un piccolo premio simbolico ecc. ).