Darsi la carica

Quante volte capita di sentirsi pigri e svogliati, privi di ogni energia e incapaci di concentrarsi anche sulle minime cose?

Spesso la principale responsabile è la stanchezza accumulata nella vita quotidiana, altre volte è un atteggiamento che scaturisce da una mancanza di interesse e motivazione per tutto ciò che ci circonda.
Qualunque sia la causa, esistono dei metodi efficaci per ritrovare la carica e affrontare la giornata con brio e determinazione.

La caffeina: amico o nemico?

Il caffè è un piacere cui pochi sanno resistere. Oltre al suo gusto inconfondibile, una tazzina di caffè è anche un potente alleato per ritrovare la carica, oltre ad avere vari effetti benefici sul nostro organismo, il tutto a patto di consumarla in dosi ragionevoli.
Il caffè è una sostanza che agisce sui centri nervosi, provocando un senso di benessere generale, spronando ad essere maggiormente vigili ed attivi, e influendo sia sulle attività manuali che su quelle mentali.
Una tazzina di caffè contiene circa 100 mg. di caffeina e la sua azione provoca un risveglio delle facoltà mentali, allontana la sonnolenza, la stanchezza e potenzia la memoria, la concentrazione, l’intuizione e la percezione degli stimoli sensoriali. La sua azione benefica si estende anche alla capacità di potenziare la contrazione muscolare, migliorare il coordinamento dei movimenti e il rendimento sportivo. Ecco perché è consigliata agli sportivi e in particolare a coloro che praticano sport che richiedono sforzi di lunga durata.

Il potere della musica

Poche cose sono in grado di dare la carica come ascoltare il proprio brano preferito.
La musicoterapia si basa proprio sul principio che il nostro cervello non ‘ascolta’ semplicemente la musica ma la ‘sente’ letteralmente, e questo ha effetti evidenti e concreti sul benessere.
Studi scientifici hanno ormai ampiamente dimostrato come la musica influisca sul battito cardiaco, sulla pressione sanguigna, sulla respirazione e sul livello di alcuni ormoni, in particolare quello dello stress.
Addirittura, in base ad alcuni test, è stato rilevato come ascoltando ad esempio dei brani di Mozart aumentino le attività cerebrali e migliori la percezione spazio-temporale.

L’importanza di dormire bene

Per svegliarsi riposati e scattanti è fondamentale garantirsi un buon sonno, fatto di almeno 7/8 ore di riposo, evitando di sovraccaricare l’organismo con cibi e bevande inadeguate nelle ore serali.
Instaurare un ciclo regolare di sonno/veglia è molto importante per far sì che l’organismo sia attivo e in forma nel corso della giornata.

Il mattino ha l’oro in bocca

Così recita un celebre proverbio. Tra i benefici di alzarsi presto la mattina, figura il fatto che il corpo è nel pieno delle sue energie e qualsiasi azione compiuta rende di più rispetto alla stessa effettuata nel corso della giornata.
Un bel bicchiere d’acqua a stomaco vuoto facilita il processo di risveglio, stimola il metabolismo e aiuta a riprendersi più velocemente dal sonno e a sentirsi più vigili e scattanti.
Il passo successivo è quello di concedersi una ricca e gustosa colazione, a base di brioches, cereali o qualsiasi altra cosa sia di proprio gusto. Per una partenza sprint inizia dalla colazione. Energie assicurate con spremuta d’arance e una tazzina di caffè. Da provare anche lo zenzero, ricco di principi attivi che aiutano a combattere la stanchezza: basta tagliare alcune fette di zenzero fresco e farle bollire, aggiungendo poi miele e un pizzo di limone, in modo da ottenere un’ottima tisana ottima energizzante.
La mattina è fortunatamente uno di quei momenti in cui è concesso fare il pieno di calorie, dal momento che esse verranno bruciate nel corso della giornata.

Attività all’aria aperta

L’attività fisica accelera il metabolismo e carica di energia. Basta una passeggiata, una corsa in bicicletta o un po’ di esercizio nel parco vicino a casa e subito ci si sente rinvigoriti e carichi, specialmente se lo si fa durante una giornata di sole. L’attività fisica permette inoltre il rilascio delle endorfine, sostanze chimiche che risollevano l’umore.
Un altro utile consiglio è quello di prendersi un giorno libero per fare un gita fuori città o magari visitare un museo che non si è mai avuto l’occasione di visitare. Sono tutte attività che permettono di evadere la routine, stare all’aria aperta e ritrovare l’energia.

Riposare gli occhi

Durante la giornata, quando possibile, ricordarsi di far fare una pausa ai propri occhi, ad esempio socchiudendo le palpebre e appoggiando il palmo delle mani come a racchiuderli: a questo punto strizzare le palpebre per poi rilassarle, ripetutamente. Mentre si compie questo semplice esercizio, provare ad immaginare un paesaggio denso di pace, o un luogo che si ama particolarmente. Secondo alcuni studi, visualizzare una scena serena comporta stimoli a livello celebrale e aiuta immediatamente a sentirsi più felici e carichi di energia.

Il giusto profumo

E’ stato scientificamente provato che il profumo influenza l’umore. Determinate fragranze sono in grado di stimolare i centri nervosi e la memoria. Basta scegliere un profumo che ci suscita qualche emozione, per poi tenerlo in borsa e spruzzarlo nei momenti in cui l’energia si abbassa.
Ginseng, Rhodiola rosea ed Eleutherococcus senticosus sono piante della tradizione orientale note in tutto il mondo per i loro principi attivi, che favoriscono il benessere dell’organismo migliorando resistenza alla fatica e capacità di adattamento del corpo agli stress.

Un amico può fare la differenza

Gli amici sono una grande fonte di sostegno e possono darci la carica anche nelle giornate più storte. Basta una chiacchierata al telefono, o un drink al bar, per ritrovare motivazione ed energia.
Quando ci sentiamo demotivati e svogliati, un ottimo rimedio è quello di circondarsi delle persone cui vogliamo più bene e che sappiamo essere in gradi di consigliarci e stimolarci. Molto spesso le emozioni negative hanno solo bisogno di una voce esterna o di un consiglio per essere spazzate via.

Cambiare le abitudini giornaliere

Spesso capita di sentirsi stanchi e senza energia, nonostante le ore di sonno fatte. La fatica e la stanchezza dipendono non solo dalle ore di sonno, ma anche dallo stile di vita che si conduce. La ricerca dimostra che lo stress, i pranzi veloci e le ore di lavoro trascorse con gli occhi fissi davanti al computer, possono indurre alla stanchezza mentale e fisica.
Molte volte, per sentirsi più energici è sufficiente cambiare alcune abitudini giornaliere.
Ad esempio, è fondamentale avere una sana alimentazione a base di frutta e verdura fresca, carni magre e pesce, e soprattutto iniziare la giornata con una colazione ricca e nutriente che garantisca al fisico la giusta dose di energia.
Durante le ore di lavoro, è bene concedersi delle piccole pause, per riposare gli occhi e sgranchirsi le gambe. Il solo fatto di staccare la spina per alcuni minuti è un ottimo modo per riposarsi e ricaricarsi.
Inoltre, per mantenere la carica, è una buona abitudine seguire il proprio orologio biologico: normalmente i picchi di attenzione del corpo e del cervello sono la mattina e la sera, mentre si tende ad essere sotto tono nelle prime ore del pomeriggio. Pertanto, quando possibile, sarebbe bene concentrare i compiti più importanti durante le fasi di massima concentrazione.
Un altro trucco per acquisire motivazione e slancio è quello di introdurre qualche piccolo cambiamento nella routine di tutti i giorni, magari provando un piatto nuovo, variando il tragitto che si è soliti percorrere per andare in ufficio ecc. Il solo fatto di posare l’attenzione su qualcosa di insolito fa da stimolo per la mente e contribuisce a farci sentire più carichi.

Curare il proprio aspetto

Sembrerà banale, ma basta una bella doccia, un vestito carino e qualche rituale di bellezza per sentirsi immediatamente meglio. Nel caso delle donne potrebbe essere una maschera di bellezza, una nuova acconciatura o semplicemente truccarsi, mentre per gli uomini potrebbe essere farsi la barba o concedersi un salto dal parrucchiere. Prendersi cura di se’ e del proprio aspetto dà una carica di energia notevole e ci fa sentire più sicuri e intraprendenti. Provare per credere.