Costo della vita a Dubai

In linea generale, vivere a Dubai è abbastanza costoso, ma non così tanto se paragonato ad altre città del mondo (ad esempio Giappone, Canada e alcune città del Nord Europa).

Se ci si trasferisce per lavoro, molto dipende dallo stipendio che si andrà a percepire, per il quale non esistono dei minimi garantiti, al contrario tutto è contrattabile in sede di colloquio. Una volta ottenuto il lavoro, i tre fattori che determineranno il costo della vita saranno: le spese di soggiorno (alloggio, trasporti, cibo), il potere d’acquisto e lo stile di vita.

Trasporti

Dal momento che il traffico a Dubai può diventare molto intenso, specialmente nelle ore di punta, l’ideale è affidarsi ai mezzi di trasporto pubblici. Gli abbonamenti per autobus e metropolitana hanno prezzi abbordabili, se paragonati alla media degli stipendi.
Molti lavoratori scelgono il car-sharing, noleggiando un’auto a fronte di un canone mensile e suddividendo i costi con colleghi che devono percorrere la stessa tratta. Resta il fatto che il traffico può costituire un serio problema in termini di tempistiche di percorrenza. La buona notizia è che la benzina è abbastanza a buon mercato, tanto che coloro che possono permettersi di comprare una macchina, potrebbero trarre grandi vantaggi nel muoversi in macchina. Se non si ha problemi di orario, muoversi in macchina a Dubai è certamente uno dei modi migliori per girare la città.
In termini di costi di trasporto (sia pubblico che privato), Dubai si è classificata al 230° posto su 300 (là dove ai primi posti compaiono le località più care): tale stima si è basata su costi legati all’acquisto del veicolo, assicurazione, carburante, manutenzione, biglietti di bus e metro ecc.

Alloggi

Il settore immobiliare a Dubai è in continua espansione, e dal momento che la domanda supera l’offerta, i prezzi sono piuttosto alti, con una forte impennata registrata negli ultimi anni.
Una soluzione assai diffusa è quella di condividere l’appartamento con altri inquilini, in modo da suddividere le spese di affitto e utenze.
I più fortunati ricevono, insieme al posto di lavoro, anche un alloggio, che può essere un monolocale, un appartamento o persino una villa, a seconda del grado ricoperto in quella determinata azienda.

Cibo

Nonostante l’inflazione globale, il costo del cibo è relativamente basso a Dubai. Oltre al vantaggio economico, mangiare a Dubai comporta un enorme vantaggio in termini di varietà di cibi, dal momento che si tratta di una città dal respiro internazionale, dove è possibile reperire qualsiasi tipo di alimento. Chi si trasferisce a Dubai per lavoro non avrà certamente difficoltà a trovare prodotti del proprio paese.
In generale, mangiare al ristorante è abbastanza costoso, ma esistono numerose catene che offrono menu a prezzi vantaggiosi.

Istruzione

Questa voce può incidere non poco sul budget famigliare. Trasferirsi a Dubai con i bambini in età scolare può rivelarsi una vera e propria sfida dal punto di vista economico. Tipicamente, le scuole private gestite da cittadini stranieri hanno di solito tariffe elevate, ma nel vasto panorama degli istituti presenti sul territorio è comunque possibile trovare soluzioni più a buon mercato (generalmente le scuole gestite da asiatici).
On line è possibile consultare l’elenco delle scuole di Dubai. I bambini dovrebbero imparare la lingua araba colloquiale per comunicare con altri bambini e per acquisire familiarità con la cultura del Medio Oriente, pertanto, potrebbe essere necessario pagare qualche lezione di lingua, il cui costo orario dipenderà esclusivamente dall’esito della trattativa tra famiglia e tutor.

Telefonare

Dubai vanta infrastrutture all’avanguardia nel campo delle comunicazioni. Se confrontato con molte altre città del mondo, qui i costi relativi a noleggio del telefono di casa, chiamate, connessione internet, contratto di telefonia mobile sono piuttosto elevati.

Bollette

Dubai si è classificata al 33° posto su 300 località selezionate, per quanto riguarda i costi delle utenze: questo significa che è una città piuttosto cara, per quanto riguarda acqua, elettricità, gas per uso domestico, combustibili uso domestico ecc.