Costi nascosti in crociera

Al pari di hotel e villaggi turistici, anche le crociere propongono convenientissime formule “tutto compreso”, un vero e proprio miraggio per i turisti che si convincono di poter lasciare il portafoglio a casa ed eventualmente portare solo una piccola cifra da spendere in souvenir: in fondo è tutto compreso, no? NO. In realtà come accade negli hotel e nei villaggi, anche le crociere hanno dei costi nascosti che a volte fanno lievitare il prezzo della vacanza in maniera notevole se non si presta attenzione. Quando si prenota questo genere di vacanze, il miraggio dei pacchetti all inclusive non deve trarci in inganno: ogni compagnia include in queste formule una serie limitata di servizi, che generalmente riguardano l’alloggio, i pasti e l’intrattenimento, ma una volta a bordo bisogna fare attenzione agli extra. Quando ci si imbarca sulla nave tutto ci appare come un grande parco dei divertimenti:  servizi tecnologici e dedicati al benessere, attrazioni di ogni tipo, negozi, ristoranti, casinò e bingo e tanto altro ancora; è facile dimenticarsi che ogni servizio extra si paga e spesso anche molto caro: dalle foto ai cocktail fino ai trattamenti estetici e la connessione internet sono tanti i costi nascosti; per non parlare poi delle escursioni di gruppo, organizzate nelle varie località in cui fa tappa la nave…d’altronde come si fa a rinunciare ad una visita guidata nei principali musei e luoghi storici di una città o ad un immersione subacquea per esplorare i fondali marini più belli del mondo?

Ovviamente non è possibile rinunciare a tutto, perché significherebbe anche non godersi appieno la propria vacanza, ma se avete un budget limitato dovrete necessariamente limitare la spese e adottare qualche piccolo accorgimento per risparmiare. Se volete sapere come trascorrere la vostra vacanza in crociera senza il terrore di esaurire tutte le vostre finanze, leggete questa breve guida!

Quali sono i costi nascosti della crociera

I principali costi nascosti che generalmente incidono sulle tasche dei passeggeri sono:

  • Le escursioni. In tutte le destinazioni in cui farà tappa la nave sono previste solitamente tour per la città, visite guidate nelle attrazioni e attività sportive per riuscire a soddisfare i gusti di tutti i viaggiatori. I prezzi sono molto vari e dipendono dall’attività: in genere si va da circa 20/30 Euro per una breve passeggiata nel centro della città con tour nei negozi a più di 200 Euro per  un tour giornaliero comprensivo di visite ai musei, trasporti e pasti. Potete avere tutte le informazioni a bordo della nave rivolgendovi all’ufficio escursioni oppure visionare (e prenotare) tutte le attività attraverso il sito web della compagnia, prima della partenza; in questo modo potrete già vedere quali escursioni vi interessano e fare un calcolo di quanto spenderete.
  • Cocktail e bevande extra. Quando pensiamo alla crociera, quasi tutti ci immaginiamo a sorseggiare un cocktail a bordo piscina mentre ammiriamo un meraviglioso tramonto sul mare, ma è bene ricordarsi che non tutte le bevande sono incluse: gli alcolici e altri  particolari drink non sono compresi e il prezzo applicato è abbastanza alto se paragonato a quello dei supermarket.
  • I ristoranti. Quando acquistate il famoso pacchetto all inclusive, la tariffa comprende anche i pasti, che vengono serviti nella sala ristorante principale. Ma, una volta saliti a bordo, sarete tentati dai tantissimi (e sempre più numerosi) ristoranti a pagamento che offrono un viaggio tra i più prelibati sapori del mondo: si va dalla cucina asiatica alle tradizionali specialità italiane fino ai delicati piatti francesi e tanto altro ancora. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti e resistere alla tentazione non è per nulla facile! I prezzi variano a seconda del tipo di cucina e del livello del ristorante: sulla nave si trova un po’ di tutto dai locali più informali e tradizionali a quelli di classe o più particolari che propongono tariffe non proprio adatte a tutte le tasche. Per non parlare poi di altri costi legati sempre al cibo, come il servizio in camera, se magari a volte preferite consumare il pranzo sul balcone della vostra cabina, lo spuntino pomeridiano a base di gelato o il classico languorino notturno che desiderate assecondare con una pizza o un hamburger.
  • Il lusso del relax. Cosa c’è di meglio di terminare una giornata con un bel massaggio rilassante o di una bella sauna? Oggi quasi tutte le navi da crociera sono dotate di spa, ma i prezzi sono tutt’altro che economici: alcuni ingressi alle saune costano circa 20 Euro al giorno e si arriva a pagare più di 100 Euro per un massaggio e oltre a 400 Euro per trattamenti più specifici o particolari. Le tariffe quindi si equivalgono a quelle dei più lussuosi saloni di bellezza.
  • La lavanderia. Il servizio lavanderia è comodissimo quando si viaggia perché ci permette di viaggiare leggeri anche soggiornando per periodi abbastanza lunghi. Affidare i propri capi al servizio lavanderia per poi ritrovarseli, piegati e stirati, direttamente in camera è abbastanza costoso, mentre le lavanderie self-service, quando presenti, offrono prezzi abbastanza ragionevoli.
  • Le mance. Per quanto riguarda le mance ogni compagnia ha una propria politica: alcune le inseriscono obbligatoriamente nel conto finale indicandole come “quota di servizio” e calcolano un forfait al giorno a persona (di circa 10 euro), mentre altre “suggeriscono” di lasciare un determinato totale da inserire in una busta e che poi verrà diviso tra i camerieri, le donne delle pulizie, ecc., che vi hanno serviti durante il soggiorno. Se poi avete usufruito di servizi particolari (ad esempio il servizio in camera o una torta di compleanno) è consigliabile lasciare una mancia extra a chi vi ha prestato il servizio. Per quanto riguarda invece le mance per il personale che lavora nei vari bar o nelle spa, solitamente esse vengono inserite automaticamente nel conto che pagate.
  • Attività particolari e babysitting. La maggior parte delle attività di intrattenimento a cui potete partecipare a bordo è gratuita, ma alcune sono invece a pagamento: tra queste ad esempio i corsi di yoga e pilates, l’assistenza di un personal trainer, le serate al casinò o al bingo, ecc. Anche il servizio di baby-sitting in determinati orari prevede il pagamento di un supplemento che varia da una compagnia all’altra.
  • Shopping. Con tantissimi negozi, sia a bordo che nelle varie destinazioni, è facile cadere in tentazione, anche solo per acquistare un souvenir da regalare agli amici o da portare a casa per ricordare la vacanza.
  • Fotografo e attrezzatura per la macchina fotografica. 1,2,3…cheese! Quante volte sentirete ripetere questa frase durante la vostra crociera? Tantissime! Ogni momento è l’occasione giusta per scattare una foto (da inviare agli amici rinchiusi in ufficio a lavorare!): a cena insieme ai compagni di viaggio conosciuti in crociera, sul ponte della nave, nelle varie destinazioni, mentre si gusta un cocktail a bordo piscina, ecc. E così i rullini finiscono, le batterie sono da sostituire, le memory card si riempiono di foto e acquistare questi accessori a bordo si rivela molto più costoso rispetto al negozio sotto casa. Se volete inoltre  acquistare alcune foto scattate dal fotografo di bordo da portare a casa come ricordo, vi costeranno almeno 15 euro l’una.
  • Restare connessi con il mondo. Tutte le compagnie offrono delle (lente) connessioni wifi e postazioni internet per chi vuole restare connesso con il mondo o desidera semplicemente leggere le e-mail anche in vacanza. Le tariffe per collegarsi a internet sono davvero costose, ma per fortuna alcune compagnie hanno iniziato ad inserire questo servizio nel totale della vacanza o a proporre pacchetti più vantaggiosi.

Come risparmiare sui costi nascosti

Tutti questi costi nascosti possono incidere in maniera rivelante sul costo finale della crociera, ma è possibile evitare o ridurre queste spese extra? In alcuni casi sì, è possibile persino evitare questi costi, ad esempio:

  • Visitando le località in maniera autonoma. È vero che i tour organizzati possono essere utili se non si conosce bene una città o la lingua locale, ma se siete abituati a viaggiare in maniera autonoma e avete un buon senso dell’orientamento, potreste optare per un tour indipendente, visitando le principali attrazioni o semplicemente passeggiando per la città. Considerato che il tempo a disposizione è abbastanza limitato (solitamente una giornata o mezza giornata) prima di salpare vi consiglio di dare un’occhiata a ciò che offre la località e a ciò che volete vedere per farvi un’idea più precisa e stabilire già una sorta di itinerario. Se invece non ve la sentite di muovervi da soli, potete anche prendere in considerazione la possibilità di prenotare un tour organizzato da un’agenzia locale, che probabilmente offre prezzi più vantaggiosi.
  • Evitando i ristoranti a pagamento. Nel pacchetto avete già compresi i pasti nella sala ristorante principale perciò per chi ha un budget ridotto la soluzione migliore è quella di evitare i ristoranti a pagamento. Ma per chi, giustamente, si vuole godere la propria vacanza e non vuole rinunciare a provare qualcosa di più particolare, suggerisco di scegliere le crociere che, per invogliare all’acquisto, includono nell’offerta una cena gratuita in uno dei ristoranti a bordo oppure un buono sconto.
  • Valutando la convenienza dei pacchetti open bar. Se siete soliti a consumare una buona quantità di alcolici o di bibite, valutate i prezzi dei pacchetti open bar che prevedono consumazioni di bevande alcoliche o non alcoliche illimitate.  In alternativa puntate sulle offerte proposte a bordo, che possono prevedere ad esempio un prezzo speciale per il “drink del giorno” o un “2×1”, oppure prendete parte agli eventi e alle feste che includono una consumazione gratis.
  • Approfittando degli sconti alle spa. Controllate il programma della crociera e cercate se ci sono delle giornate particolari (spesso il primo giorno o i giorni di scalo) in cui sono previste offerte speciali e sconti sui trattamenti della spa. Resistete alla tentazione di acquistare i cosmetici in vendita presso i centri benessere poiché solitamente sono molto costosi.
  • Partecipando solo alle attività gratuite. La maggior parte dell’intrattenimento a bordo è gratuito: dalla piscina ai giochi fino agli spettacoli e alcuni corsi sono tante le attività disponibili gratuitamente (anche se alcune possono richiedere la prenotazione). In più potete sempre trascorrere il vostro tempo leggendo un libro, passeggiando sul ponte della nave, prendendo il sole a bordo piscina, ecc. Quindi, a meno che non ci sia un corso specifico a pagamento che non volete assolutamente perdervi, concentratevi solo sulle attività gratuite.
  • Evitando la lavanderia. Se la vostra nave non offre una lavanderia self service economica, date sfogo alla vostra creatività e cercate una soluzione alternativa: se la vacanza dura un periodo breve potete portarvi un numero di cambi sufficiente per tutta la vacanza oppure mettere in valigia un sapone (ecologico!) e fare il bucato nel bagno della vostra cabina, lavando i capi nel lavandino e appendendoli nella doccia ad asciugare.
  • Verificate se le mance vengono già addebitate sul conto. Sulle mance purtroppo non c’è molto da fare: nella maggior parte dei casi sono obbligatorie e se avete ricevuto un buon servizio è importante riconoscerlo (ed è molto gratificante per il personale). L’unica accortezza in questo caso è quella di chiedere se le mance vengono addebitate automaticamente sul conto per evitare di pagarle due volte.
  • Scegliendo con cura dove acquistare i souvenir. Non fatevi “abbagliare” dalle vetrine luccicanti dei negozi di souvenir a bordo, dove i prodotti hanno in genere dei prezzi elevati. Optate invece per i mercatini o i negozietti tipici nelle destinazioni in cui fate scalo e dove a volte si trovano offerte davvero convenienti. In alternativa attendete gli ultimi giorni della crociera quando i negozi a bordo cominciano ad abbassare i prezzi e a proporre sconti speciali su alcuni prodotti.
  • Portate una scorta abbondante di rullini, batterie e memory card. Comprate tutto ciò che vi serve per le vostre foto prima di partire, così eviterete di comprare gli accessori a bordo pagando tariffe maggiorate. Cercate anche di non farvi fare le foto dal fotografo di bordo oppure resistete alla tentazione di curiosare tra gli scatti realizzati: potreste finire per acquistarli!
  • Collegatevi a internet sulla terraferma. Verificate la presenza di collegamenti wifi pubblici gratuiti o di internet cafè nelle varie destinazioni così eviterete di pagare la connessione a bordo. Se invece avete necessità di essere connessi anche a bordo, acquistate un pacchetto settimanale o che prevede un certo numero di ore di navigazione e per sfruttarlo al meglio dopo esservi collegati a internet scaricate le e-mail e tutto il materiale che vi serve e consultatelo off line.
Ti consiglio assolutamente di fare un'Assicurazione di viaggio E' fondamentale per proteggerti da qualsiasi tipo di problema! Clicca qua per farla ora!
Inoltre guarda queste offerte hotel! Sono sicuro troverai l'offerta adatta al tuo viaggio.