Cossott’e SP

Il miglior ristorante di carne alla griglia (yakiniku) di tutta Tokyo è certamente il Cossott’e SP. Andando qua farete un’esperienza culinaria che cambierà per sempre la vostra concezione sulla carne e su questo piatto giapponese, ad un prezzo tra l’altro assolutamente abbordabile da chiunque.
Sono sicuro che mi ringrazierete per avervi consigliato di venire a mangiare qua. Ci sono due sedi, entrambe a Tokyo, una nel quartiere di Azabu Juban (dove sono stato diverse volte) ed un nella zona di Setagaya.

Carne di altissima qualità

La carne di manzo giapponese si chiama Wagyu ed è classificata in base alla qualità, il livello più alto è l’A5. Al Cossott’e SP servono solo ed esclusivamente questa tipologia di carne, proveniente da femmine kuroge wagyu, cioè di pelo nero.
La tipologia di Wagyu A5 più famosa è quella che viene da Kobe, ma non è assolutamente la migliore: la dicitura “manzo di Kobe” è spesso uno specchietto per le allodole, in cui molti turisti cadono pagando tantissimo per una carne identica a molte altre. Il bello del Cossott’e SP è che come dicevo la carne è tutta Wagyu A5 e questa è la cosa fondamentale da comprendere, senza pensare alla zona del Giappone da cui proviene la carne; in questo ristorante potete quindi mangiare la miglior carne del Giapponesenza pagare cifre spropositate.
Il concetto che apprezzo molto di questo locale è che acquistano un intero animale e non buttano via niente, servendo ai clienti una selezione delle migliori parti in base a quanto scelto dallo chef per quel giorno. Questo significa che nel menu “alla carta” non è sempre tutto disponibile e se ci pensate bene è un enorme rispetto per gli animali, oltre ad un’occasione “forzata” per i clienti che si trovano ogni volta a poter assaporare parti di carne che magari non conoscevano, proprio come è successo a me.

Cosa ordinare

Potete chiedere il menu “Marco Togni Omakase“, vi porteranno una selezione di 5 pezzi di carne, ad un prezzo di 9000yen (più 8% di imposte).
Lasciate che vi spieghi come mai esiste questo menu: ho mangiato in centinaia di ristoranti in Giappone, in genere vado “in incognito”, un po’ come farebbe un ispettore della guida Michelin, senza rivelare a nessuno che faccio video su Youtube e scrivo articoli che verranno visti da migliaia di viaggiatori in Giappone. Per quanto riguarda il Cossott’e SP, ci sono arrivato invece tramite un amico che conosce i proprietari. Il ristorante è sempre pieno di giapponesi che conoscono questo piccolo gioiellino della ristorazione, ma mi è stato detto che vorrebbero far conoscere il posto anche agli stranieri e mi hanno invitato quindi a cena. Hanno voluto subito mettere in chiaro che ero assolutamente libero di scrivere qualsiasi cosa, e oltretutto non sono stato pagato per scrivere questo articolo, quindi l’ho scritto davvero con il cuore, per consigliare a tutti di venire qua a mangiare.
Ci sono poi tornato anche un’altra volta, per verificare nuovamente il ristorante, e ci ho mandato anche una persona di fiducia che mi ha confermato tutte le mie impressioni.
Oltre a non essere stato pagato per scrivere questa recensione, non ricevo ovviamente alcun compenso sui menu “Marco Togni Omakase”, che è un nome che è stato creato su mio consiglio per venire incontro ai viaggiatori che vogliono venire qua a mangiare senza aver problemi con la lingua giapponese. Vi tratteranno bene, ve lo garantisco.
Vi consiglio di prenotare telefonando ai numeri che trovate qua sotto, almeno 1-2 giorni prima: per comodità fate telefonare direttamente dalla reception del vostro hotel o da un amico giapponese. Il ristorante è aperto solo a cena!

Contorno e “reimen” finale

Come antipasto e come contorno ci sono delle verdure, anche in stile coreano se volete: il ristorante infatti nonostante abbia solo carni provenienti dal Giappone ha molti riferimenti alla cucina coreana, anch’essa famosa per la carne alla griglia.
Generalmente nei ristorante di yakiniku insieme alla carne si mangia del riso bianco e si usano molte salse sulla carne per farla diventare gustosa, ma qua vi consiglio di non prendere il riso in modo da poter gustare la carne “al naturale”, senza nulla in accompagnamento. Al Cossott’e SP sulle carni usano solo sale, pepe e talvolta salse di alta qualità preparate dallo chef.
Siccome mangiando solo carne è probabile che non siate sazi a sufficienza, a fine pasto vi consiglio di ordinare un “reimen“, cioè una piccola ciotola tipo “ramen” (tagliolini in brodo) che a seconda della stagione vengono proposti caldi o freddi: sono davvero buonissimi e mangiati dopo la carne vi fanno lasciano certamente soddisfatti.

Cosa bere

Hanno molte diverse proposte, io ho provato la birra Shiro-Honoka, davvero ottima. Con la carne è comunque consigliato il Lemon Sour, una bevanda alcolica a base di acqua tonica e limone.

Le interiora

Durante la mia prima cena al Cossott’e SP oltre ai classici 5 pezzi di carne del menu “omakase” mi sono state proposte anche le interiora. Sinceramente non morivo dalla voglia di provarle, mi immaginavo un gusto puzzolente e nauseabondo, ma credetemi, le interiora di Wagyu A5 mangiate qua sono fantastiche, dovete provarle!!

Cosa vuol dire Cossott’e

Il nome del ristorante è nato unendo varie parole giapponesi ed ogni cliente può dare la sua interpretazione a questo nome. L’interpretazione che preferisco dare io è quella che proviene da kossori, parola giapponese che significa “segretamente“. Qua infatti si può venire a mangiare qualcosa di speciale in un ambiente intimo, elegante ma allo stesso tempo informale. Questo ristorante lo considero “segreto” perché è lontano dal turismo di massa ed è conosciuto da pochi, un vero e proprio gioiellino che custodirete segretamente nel vostro cuore per tutta la vostra vita.

Galleria Foto


Questa è la sede di AzabuJuban, dove sono stato varie volte:

Nome: Cossotte SP - AzabuJuban
Telefono: 03-6441-2646

Quella qua sotto è la sede di Setagaya:

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!