Consigli per vedere un’eclissi di Sole

È già partito il conto alla rovescia: il 21 agosto del 2017 sarà una data storica perché l’eclissi solare arriverà negli Stati Uniti, attraversando il Paese da ovest ad est. Il “Sole Nero” sarà visibile interamente solo in alcune località americane situate lungo la traiettoria dell’eclissi e non è difficile  prevedere che saranno affollate di turisti e appassionati di astronomia provenienti da ogni angolo del pianeta solo per quei brevissimi ma intensi istanti in cui la luna si muove coprendo il sole e oscurandolo: la notte irrompe improvvisamente, portando con sé le stelle e i pianeti che brillano nel cielo, le temperature calano e tutti restano in silenzio, con il fiato sospeso e lo sguardo rivolto all’insù per non perdersi un momento di questo spettacolo suggestivo. Saranno in tanti ad approfittarne di questo evento per fare una bella vacanza negli USA, esplorando le calde e accoglienti località del sud o le cittadine del mitico West, ma per chiunque decida di assistere all’eclissi solare è bene prepararsi nel migliore dei modi, a partire da un’accurata scelta della località.

Scegliete bene la località

Sono diverse le località, più o meno grandi, che beneficeranno di una visione totale dell’evento. Ma per scegliere quella più adatta a voi dovete prendere in considerazione diversi fattori:

  • il tempo/clima. Un cielo limpido e soleggiato è fondamentale per riuscire a vedere bene l’eclissi, ma considerato che dovrete prenotare con molto anticipo per trovare posto è difficile sapere con esattezza se il 21 agosto troverete bello o cattivo tempo, anche se in linea generale in estate è più probabile trovare giornate soleggiate un po’ dappertutto. Ma informandovi su internet riuscirete a capire in quali località è più facile che ci sia bel tempo e quali invece presentano un tasso più elevato di precipitazioni o sono più soggette a foschia. Vi consiglio anche di consultare le previsioni meteo a partire da una settimana prima dell’eclissi per valutare se sia il caso di modificare il programma e magari raggiungere in macchina una località vicina dove il tempo è migliore. D’altra parte però non fate nemmeno troppo affidamento a queste previsioni, perché anche qualora fosse pronosticato un cielo nuvoloso magari si tratta semplicemente di nuvole passeggere che non interferiscono nella visione dell’eclissi.
  • La durata dell’eclissi solare. L’eclissi non ha la stessa durata in tutte le località: in alcuni luoghi è visibile per 2 minuti e 40 secondi, mentre in altre addirittura per soli 30 secondi! Cercate di optare per un luogo dove la durata sia di almeno 2 minuti, così avrete tutto il tempo necessario per osservare il fenomeno con calma e scattare foto o fare video.
  • La visibilità (se totale o parziale). Pur essendoci tante località nel percorso dell’eclissi, da molte di esse il fenomeno è visibile solo parzialmente perciò informatevi su quali sono i luoghi migliori in cui ammirare il “Sole Nero”.
  • Il tipo di vacanza. L’eclissi sarà solo una parte della vostra vacanza degli USA, quindi scegliete la località in base a come volete strutturare il vostro viaggio e ai vostri gusti: preferite esplorare i grandi parchi nazionali come il Grand Teton National Park e lo Yellowstone? Oppure prediligete le storie di cowboy e indiani che ancora oggi rivivono nella cittadina di Madras, in Oregon? O invece siete innamorati delle atmosfere da “Via col Vento” di Charleston e Savannah?
  • Il tipo di alloggio. Alcune città sono più grandi di altre e offrono una scelta più ampia e variegata di sistemazioni e ciò significa che nelle cittadine più piccole i posti sono limitati e potrebbero esaurirsi in fretta per quelle date.
  • Gli eventi organizzati dalle città. Tutte le località organizzano eventi e spettacoli in occasione dell’eclissi, alcuni dei quali iniziano già nel weekend che precede il fenomeno (il 21 agosto è un lunedì). Informatevi sui vari siti turisti delle città e decidete a quali volete partecipare in modo da prenotare già i biglietti. Nel giorno dell’eclissi alcuni centri culturali e osservatori, come il South Carolina State Museum, allestiscono degli spazi all’aperto per vedere l’eclissi e mettono a disposizione telescopi, occhiali da eclissi e l’assistenza di alcuni esperti.

Preparate un “piano B”

Sempre in riferimento al tempo, pensate già ad un piano B qualora nella località prescelta ci sia brutto tempo o il cielo si annuvoli improvvisamente e siate flessibili riguardo al vostro programma. Se vi trovate in una zona rurale o remota fate in modo di essere vicini alla strada principale per spostarvi rapidamente. Per lo stesso motivo prima di posizionarvi e preparare tutta l’attrezzatura, attendete fino ad un’ora prima dell’eclissi così riuscirete a raccogliere tutte le cose in meno tempo qualora doveste cambiare location. Evitate inoltre di temporeggiare: prima vi mettete in marcia verso la nuova location, meglio è considerato che in quella giornata ci sarà parecchio traffico.

Prendete parte ad un viaggio di gruppo

Agenzie e tour operator hanno già elaborato viaggi a tema, pianificando un itinerario che tenga conto dell’eclissi e includa la partecipazione ad eventi speciali per l’occasione. In questo modo avrete la comodità di avere il viaggio già pianificato e potrete approfittarne per fare nuove amicizie.

“Attrezzatevi”

Arrivate all’evento preparati e con tutto il necessario, ad esempio:

  • sedie da campeggio e passeggini. Tenete presente che arriverete nella località prescelta qualche ora prima dell’eclissi e se vi stancate a stare tutto il tempo in piedi o se nel gruppo c’è una persona anziana o un bambino è bene avere qualche sedia e/o un passeggino per il bimbo in modo che sia possibile sedersi.
  • Acqua e cibo. Dato che attenderete alcune ore e farà piuttosto caldo portate con voi una quantità abbondante di acqua e degli snack o un pranzo al sacco, anche qualora doveste partecipare ad un evento poiché non è detto che vengano fornite bevande e cibo e inoltre l’affluenza elevata di persone potrebbe costringervi a lunghe file o far terminare le scorte prima del previsto.
  • Intrattenimenti. Per ingannare l’attesa potete portare con voi delle carte da gioco, un libro, un iPod e dei giochi per i bambini se presenti.
  • Macchina fotografica e/o telecamera. Considerata l’unicità dell’evento, non potete dimenticarvi di immortalarlo con degli scatti o un video da mostrare poi agli amici e da conservare come ricordo di questa incredibile esperienza.
  • Una giacchetta. Anche se l’eclissi si verifica in estate, in alcune località di montagna o in zone naturali potrebbe esserci vento o fare un po’ fresco, soprattutto se starete fermi per lungo tempo ad aspettare l’eclissi. Inoltre durante il fenomeno le temperature subiscono un notevole calo.
  • Un telescopio. Informatevi sugli eventi in programma per sapere se in uno di questi vengono messi a disposizione dei telescopi perché anche se l’eclissi è visibile a occhio nudo, il telescopio aiuterà ad avere una visione più ravvicinata e a cogliere meglio i dettagli, riuscendo persino a vedere qualche pianeta.

Proteggetevi dal sole

Quando si assiste a tali fenomeni è importante prendere delle precauzioni per evitare seri danni agli occhi e alla pelle. Tra gli accessori indispensabili ci sono:

  • gli occhiali da eclisse. I tipici occhialini di cartone con lenti in mylar sono economici e proteggono la vista dai danni dei raggi solari. In alcuni eventi organizzati vengono forniti gratuitamente o con un piccolo importo, ma nel dubbio è sempre meglio averli con sé. I filtri mylar sono disponibili anche in fogli A4 da ritagliare e posizionare su binocoli, macchine fotografiche e telescopi.
  • Un altro strumento utile per osservare il sole sono gli occhiali da saldatore, reperibili nei negozi di ferramenta o in quelli specializzati per la sicurezza. Anche questi non sono molto costosi, ma è importante verificare l’indice di protezione che deve essere pari o superiore a 14.
  • Una macchina fotografica “pinhole” (o a foro stenopeico). Se vi trovate sprovvisti di occhiali o filtri, potete rimediare in extremis con questa macchina fai-da-te, che si può realizzare con passaggi molto semplici: tutto ciò che vi serve è una scatola di cartone (tipo quella delle scarpe) o due fogli di carta. Fate un foro piccolissimo solo sul lato che poi rivolgerete verso il sole. Quando il sole passerà attraverso il foro, l’immagine verrà riflessa sull’altro foglio o all’interno della scatola. Ricordatevi di utilizzare questo strumento esclusivamente tenendo le spalle rivolte al sole e non guardando il sole attraverso il foro.
  • Cappellino e crema solare. Considerato che siamo in estate e che attenderete a lungo sotto il sole, applicate uno strato abbondante di crema solare e coprite la testa con un cappellino.

Nel giorno dell’eclissi

Il momento tanto atteso è arrivato e qui di seguito vi dò alcuni consigli per vivere al meglio questa esperienza emozionante.

Arrivate in anticipo

Prendetevela con calma: anche se l’arrivo dell’eclissi in alcune località è previsto per il pomeriggio, non impegnate la mattina con tour ed escursioni, ma al massimo limitatevi ad una passeggiata nei dintorni del luogo in cui assisterete al fenomeno. Se ad esempio vedrete l’eclissi vicino ad un museo, un centro culturale o un parco nazionale, arrivate con molto anticipo per evitare il traffico e i mezzi affollati e concedetevi una breve visita del luogo. Arrivare in anticipo vi permette anche di scegliere meglio il punto in cui posizionarvi ad attendere l’eclissi.

Organizzatevi per andare alla toilette

È opportuno ricordarlo, soprattutto se viaggiate con dei bambini,  perché se vi trovate in un luogo affollato o in una zona distante dalla toilette e avete la necessità di andare al bagno 10 minuti prima dell’eclissi potreste finire per perdervi l’evento mentre siete in fila o alla disperata ricerca della toilette.

Siate pronti all’arrivo dell’ombra della luna

Se vi capita di ammirare l’eclissi da un punto sopraelevato o dalla cima di una montagna, avrete l’opportunità di vedere l’ombra della luna arrivare gradualmente sulle vette e poi ricoprire tutto il paesaggio: uno spettacolo unico e davvero suggestivo, ma che dovete essere pronti a cogliere perché la velocità di questo fenomeno è tale che potrebbe cogliervi impreparati.

Durante l’eclissi concentratevi sul sole

Non perdete tempo a guardarvi intorno e non fatevi distrarre: saranno i due minuti più intensi ma brevi della vostra vita quindi concentratevi sul cielo, ed in particolare sul sole, per non perdervi neanche un istante. Ma in realtà uno strappo alla regola potete farlo: durante la totalità del fenomeno, distogliete lo sguardo solo qualche istante per ammirare l’orizzonte: se sopra di voi cala la notte, all’orizzonte risplendono i caldi colori del tramonto o dell’alba.

Siate rispettosi verso gli altri spettatori

Cercate di non fare rumore, non accendete lo stereo e non chiacchierate a voce troppo alta per non disturbare coloro che stanno cercando di godersi questo momento.

Fate tante foto e video

Sicuramente le sensazioni che proverete saranno indimenticabili, ma difficili da descrivere  dunque rivivere quegli istanti attraverso foto e video vi aiuterà! E inoltre vi permetterà anche di mostrare quello spettacolo ad amici e familiari che sono rimasti a casa. Oltre a riprendere il fenomeno, fate anche un po’ di scatti e video del luogo in cui vi trovate e delle persone con cui state condividendo quel momento.

Fate attenzione però, vi sconsiglio di concentrarvi sul fare la foto perfetta dell’eclissi! Infatti durante il fenomeno vi consiglio di godervelo appieno, senza pensare ad altro, quindi in quel momento potete posizionare la macchina su un punto stabile o su un treppiede così potete semplicemente avviare il video. Una volta terminata l’eclissi, dato che ancora avete bene in mente l’evento e ciò che avete provato, sarebbe carino continuare le riprese e fare un video con i commenti vostri, dei vostri amici o di coloro che sono presenti per raccogliere un po’ di commenti e sensazioni. E poi sarà divertente riguardare tutti questi filmati una volta tornati a casa!

Un’altra idea carina può essere quella di puntare la telecamera verso un barometro o un qualunque strumento misuri la temperatura esterna per monitorarne le variazioni. Per risultati ancora più sorprendenti iniziate la ripresa almeno una decina di minuti prima dell’eclissi e proseguite per almeno 10 minuti dopo il fenomeno.

Rilassatevi e godetevi lo spettacolo

Una volta che avete tutto pronto e lo spettacolo sta per cominciare non affannatevi a scattare migliaia di foto cercando di ritrarre al meglio l’evento perché rischiereste di stare tutto il tempo incollati alla macchina fotografica e di perdervi l’evento. In fondo, nessuna foto, specie se fatta con macchine non professionali, renderà mai giustizia a questo spettacolo e vederlo con i propri occhi è tutta un’altra cosa.  Ricordatevi che l’eclissi dura solo due minuti e il tempo scorrerà talmente in fretta che finirete per perdere istanti preziosi cercando di aggiustare i parametri della vostra macchina fotografica. La soluzione migliore è quella di fare un video, posizionando la telecamera prima dell’evento rivolta verso il cielo e lasciare che riprenda il tutto in autonomia. Voi non dovete far altro che rilassarvi e concentrarvi sull’evento. Anche se condividerete questi istanti con molte altre persone, lasciate perdere le chiacchiere (avrete tempo in seguito per fare conversazione) e godetevi in silenzio questo momento unico.

Non abbandonate subito la location

Qualunque location abbiate scelto per ammirare l’eclissi, non fuggite subito al termine dell’evento. Rilassatevi e fate un po’ di conversazione con i vostri amici o con le persone con cui avete condiviso questo momento. Inoltre tenete presente che la maggior parte della folla lascerà l’evento immediatamente e ciò significa che le strade e i mezzi pubblici saranno piuttosto trafficati e affollati, quindi rischiereste di rimanere bloccati nel traffico.

Infine…festeggiate!

Una volta terminata l’eclissi, è arrivato il momento di festeggiare! L’adrenalina sarà ancora alle stelle e così non c’è momento migliore per ritrovarvi con i vostri amici davanti ad un bicchiere di birra per celebrare il momento e perdersi in chiacchiere.