Come muoversi a Tokyo

Utilizzare i mezzi pubblici in Giappone, soprattutto nelle grandi città come Tokyo, è molto costoso, per questo motivo bisogna cercare di pianificare la propria giornata evitando di spostarsi continuamente tra un quartiere all’altro.
All’inizio vi sembrerà molto difficile ma dopo qualche giorno inizierete ad entrare nell’ottica giusta per potervi spostare con semplicità.

Dall’aeroporto al centro

L’aeroporto internazionale di Narita dista circa 60km da Tokyo.

Il modo più facile ed economico per andare dall’aeroporto al centro è utilizzare il Narita Express, utilizzando un piccolo trucco per risparmiare sul biglietto, che ho spiegato anche nell’articolo su come fare un viaggio low cost a Tokyo: quando siete a Narita scendete nel piano sotto terra, andate alla biglietteria JR e chiedete di fare la Suica Card (leggi sotto), in questo modo il biglietto del Narita Express invece di costare 3000Yen vi costerà solo 1500Yen.

In alternativa potete prendere un Limousine Bus, un autobus che vi porterà dove desiderate al costo di 3000Yen. Il limousine bus è molto utile soprattutto se alloggiate in alcuni tra gli hotel più famosi di Tokyo, per esempio alcuni tra gli hotel di Shinjuku che godono di questo servizio sono il lussuoso Park Hyatt, il Washington Hotel, il Sunroute Plaza, il Keio Plaza (quest’ultimo tanto immenso quanto sconsigliato).

Assolutamente non prendete il taxi a meno che non potete permettervi di spendere cifre molto elevate tra i 20000Yen e i 30000Yen; se comunque avete un budget molto elevato forse potreste prendere in considerazione l’elicottero della Heli Express, che in pochi istanti vi porterà in centro a Tokyo al prezzo di 260,000 Yen.

Treni JR e metropolitana

La cosa più importante da capire a Tokyo è che se siete turisti comuni e non vi volete complicare la vita utilizzerete treni di due società: la JR e la Tokyo Metro. Ho preparato una pagina dove potete scaricare la mappa della metro di Tokyo sulla quale sono indicate tutte le linee che vi possono interessare: sono 13 linee della Tokyo Metro e 1 linea della JR chiamata Yamanote Line.
Ce ne sono moltissime altre, ma ve lo dico solo a titolo informativo, fidatevi che non vi serviranno mai altre linee, salvo rari casi in cui avete una tale confidenza con Tokyo da poter azzardare qualche chicca degna di un giapponese doc.
Dovete sempre prestare la massima attenzione quando pianificate i vostri spostamenti, perché un biglietto per viaggiare con la Yamanote Line NON è valido per viaggiare con la Tokyo Metro, e viceversa. Quando vi spostate scegliete quindi quale compagnia utilizzare.

Potete cambiare tranquillamente linea senza dover fare un nuovo biglietto se utilizzate qualunque linea della Tokyo Metro.

Alcuni esempi

tragitto esclusivamente con Tokyo Metro: se siete a Shinjuku e dovete andare a Tsukiji, prendete la Marunouchi Line fino a Ginza e poi la Hibiya Line senza dover fare un biglietto aggiuntivo.

tragitto con Yamanote E Tokyo Metro: se siete a Shinjuku e dovete andare a Takanawadai (che si trova vicino a Gotanda, la quale è sulla Yamanote Line) avete due soluzioni: utilizzare la Tokyo Metro facendo moltissimi cambi ed impiegando moltissimo tempo, oppure prendere la Yamanote Line fino a Gotanda e poi cambiare prendendo la Tokyo Metro (Asakusa Line) fino a Takanawadai. Fino a Gotanda quindi dovete usare il biglietto della JR e poi quando cambiate dovete fare un nuovo biglietto. In questo caso il risparmio di tempo facendo “Yamanote+Asakusa Line” è talmente elevato da obbligarvi a scegliere questa soluzione anche se leggermente più costosa rispetto ad utilizzare solo le linee della Tokyo Metro.

Salvo i casi in cui i cambi di linee della Tokyo Metro siano troppi e vi facciano perdere molto tempo, usate sempre treni di una singola società per i singoli spostamenti, risparmierete moltissimi soldi!

Una breve spiegazione su come usare la metro.

Suica Card e Pasmo

Si tratta di due schede prepagate ricaricabili per viaggiare sui treni giapponesi. Non hanno niente a che vedere con il Japan Rail Pass, e sono semplicemente schede che vi evitano di dover fare il biglietto ogni volta che vi spostate. Sono molto comode, vi consiglio di fare la Suica Card direttamente all’aeroporto internazionale di Narita.

Vi serve una mappa?

Le mappe poco dettagliate come quella che vedete qua sotto servono solo a non farvi perdere a grandi linee, ma non aiutarvi a trovare qualcosa. Se cercate qualcosa in particolare vi consiglio di andare ad esempio su Google Maps, fate una foto della mappa dettagliata e poi guardate la mappa dalla fotocamera. Se avete solo l’indirizzo del posto andate nel quartiere giusto e chiedete ad un ufficio di polizia; se invece volete provare a farcela da soli dove prima imparate a leggere gli indirizzi in Giappone, poi andate nel quartiere giusto e fate una foto ad una delle tantissime mappe che sono presenti in ogni stazione e in quasi tutte le strade, vi servirà per orientarvi tra i vari blocchi di edifici che compongono gli indirizzi giapponesi.

Io mentre ispeziono una inutle mappa di Tokyo: a prima vista non si capisce nulla…

Andare a piedi

Girare Tokyo a piedi è possibile. Se rimanete pochi giorni vi consiglio di usare treno e metropolitana per risparmiare tempo ma se volete provare qualcosa di diverso per non vedere i classici luoghi battuti dai turisti potete farvi qualche passeggiata. Non vedrete chissà che cosa ma può essere una bella esperienza.
Io ho camminato da Shinjuku ad Harajuku, da Harajuku a Shibuya, da Harajuku a Roppongi, da Tokyo a Ginza, da Ginza a Roppongi, da Ginza a Tsukiji, da Tokyo ad Akihabara, da Akihabara a Iidabashi, da Akihabara a Ueno, da Ueno ad Asakusa.
Tutte le tratte sono ottime per vari motivi, forse gli scorci migliori si trovano da Tokyo a Ginza stando a fianco alla linea ferroviaria sopraelevata, vicino alla quale ci sono dei vicoletti niente male,
Trovate vari video delle mie passeggiate sul mio canale Youtube.

Taxi a Tokyo

Tutti dicono che i taxi in Giappone sono molto cari, ma c’è bisogno di dirlo? Non mi risulta ci siano posti al mondo dove prendere un taxi è particolarmente economico…
A Tokyo ci sono moltissimi taxi sia fuori dalle stazioni sia in altre zone ad alta frequentazione, inoltre potete fermare un taxi in corsa semplicemente facendo un gesto, si fermerà se è libero. Il costo è di 660Yen per i primi due chilometri e poi 100Yen ogni 350 metri. Durante la notte la tariffa viene aumentata del 20%.
Usate il taxi solo in situazioni di emergenza, per esempio se perdete l’ultimo treno di mezzanotte e dovete necessariamente tornare alla vostra “base” e non siete troppo lontani.
Ricordatevi che la porta dei taxi generalmente si apre e si chiude da sola. Se così non fosse, prima di rischiare di romperla, attendete un cenno del tassista.

In autobus

Treno e metro sono sempre le soluzioni migliori ma a volte l’autobus non è una soluzione così pessima, però prendetelo solo su consiglio di qualche giapponese. A me è capitato per esempio di dover andare in un ufficio a Waseda e invece di prendere la metro e poi trovare l’ufficio mi hanno direttamente detto di prendere l’autobus scendere ad una determinata fermata, e l’ufficio era lì. In questo caso conveniva altrimenti ci avrei messo molto di più, in tutti gli atri casi l’autobus a Tokyo non è una buona soluzione. Ottimi invece gli autobus notturni che dalla stazione “Tokyo – uscita Yaesu” vanno in tutte le altre città del Giappone.

In bici

Comprare una bicicletta costa poco e so che si trova anche chi le noleggia ma non so dirvi dove. Vi sconsiglio comunque di usare la bici se rimanete pochi giorni: di solito si va sui marciapiedi e c’è un discreto casino, finireste col fare danni. Se invece restate a Tokyo più a lungo e fate spesso lo stesso tragitto la bici è la soluzione ideale per muoversi.

C’è da sottolineare anche che in Giappone avere 2 bici è abbastanza diffuso: una si prende da casa alla stazione, poi si prende il treno e poi si prende un altra bici per andare al lavoro.
Ci sono vari parcheggi gratuiti per le bici, ma vicino alle stazioni delle zone residenziali ci sono parcheggi enormi con migliaia di biciclette e una tariffa di 100-150yen al giorno per poterle parcheggiare.
Se parcheggiate la bici in una zona dove non si può la polizia la sequestra e poi dovete pagare una multa per riaverla.

Gli aeroporti

A Tokyo ci sono due aeroporti. L’aeroporto di Narita è per i voli internazionali, mentre l’aeroporto di Haneda è principalmente per i voli interni (per esempio io sono stato ad Haneda quando sono stato nell’isola di Okinawa) ma recentemente l’aeroporto di Haneda è stato aperto ad alcuni voli internazionali.
Non si tratta di aeroporti particolarmente affollati, personalmente ho sempre espletato tutte le formalità in pochi minuti sia a Narita che Haneda.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!