Cimitero di Aoyama

Può sembrare strano che una delle attrazioni più interessanti di Tokyo sia un cimitero, ma in realtà il cimitero di Aoyama è un luogo traboccante di ricchezze e meraviglie architettoniche, storiche e naturali. Costruito nel 1872, è il più antico cimitero di Tokyo e in assoluto il più esclusivo poiché qui sono sepolti personaggi importanti della storia del paese e della città: politici, soldati, artisti, sportivi, ecc.

Ma non vi aspettate il classico cimitero lugubre, spoglio e avvolto dal silenzio: a differenza dei nostri cimiteri, che sono spesso dei luoghi isolati in cui ci si reca solamente per commemorare i defunti, qui incontrerete persone intente a passeggiare, fare jogging o ad ammirare la splendida fioritura dei ciliegi; questo luogo è infatti anche un parco pubblico in cui i cittadini si ritrovano per fare picnic e attività all’aria aperta, soprattutto in primavera quando la natura si risveglia e questo luogo diventa ancora più magico. La bellezza naturale di quest’area verde è mozzafiato: una grande varietà di piante e alberi rigogliosi costeggiano i sentieri creando una sorta di tunnel sotto cui potete camminare e rilassarvi; al di là del verde è possibile intravedere le cime dei grattacieli del centro di Tokyo, i cui rumori appaiono però davvero lontani.  

Perché visitarlo

Vale la pena visitare il cimitero di Aoyama anche solo per fare una passeggiata all’aperto e ammirare la meravigliosa architettura delle tombe, ciascuna caratterizzata da un proprio stile che dice molto della persona che vi è sepolta: ci sono enormi monoliti con scritte cinesi, tombe che si ispirano ai santuari buddisti e shintoisti, cripte a forma di lanterne, ecc. Ciò che sorprende di più di questo luogo è il miscuglio di stili differenti che si accompagna ad una grande varietà di religioni e nazionalità: le tombe buddiste sorgono accanto a quelle cristiane e vicino all’area in cui sono sepolti i giapponesi si trova una sezione straniera ricca di tombe risalenti al periodo Meiji. Qui sono interrati i tanti europei e americani che contribuirono in maniera importante al processo di modernizzazione del Giappone; la storia della sezione straniera è anche molto turbolenta: nel 2005 quest’area rischiava di essere rimossa per lasciar posto ad un parco poiché nessuno pagava la quota annuale per il mantenimento e le tombe erano diventate ormai molto vecchie. La vicenda si concluse in maniera positiva grazie all’aiuto di alcuni stranieri residenti a Tokyo che fecero una colletta e riuscirono a pagare la quota annuale e a salvare così questa storica sezione. Passeggiando tra i vialetti del cimitero potrete davvero respirare la storia di Tokyo e conoscere le persone che hanno reso grande e meravigliosa questa città. Ovviamente la stagione migliore per visitare questo luogo è la primavera.

Il cimitero viene conservato e mantenuto davvero bene e ancora oggi si svolgono regolarmente dei funerali al suo interno.

Informazioni generali

Il cimitero di Aoyama è aperto tutti i giorni, 24 ore al giorno, e l’ingresso è gratuito. Potete raggiungere il cimitero comodamente a piedi dalle stazioni di Gaienmae e Nogizaka.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Cimitero di Aoyama

Nelle vicinanze:

national-art-museum-roppongi-fA 460 metri
paul-bocuse-fA 462 metri
nataraj-fA 480 metri
narisawa-fA 517 metri
uoshin-fA 588 metri
coco-ichibanya-headerA 611 metri
Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!