Chinatown a New York

Chinatown è un brulicare incessante di vita: a qualunque ora del giorno e della notte è invasa da pedoni, biciclette e macchine che sfrecciano davanti ai piccoli stand di traboccanti di frutta e verdura. È anche uno dei quartieri più riconoscibili di Manhattan, l’unico in cui non si ha bisogno di consultare la mappa o saperne i confini per capire dove inizia e dove finisce: le insegne colorate  con scritte in cinese, i templi buddisti, gli edifici a forma di pagoda, un labirinto di vicoli stretti su cui si affacciano centinaia di ristoranti e negozietti che sembrano amassati l’uno sull’altro per quanto sono vicini.

Se l’obiettivo dei primi immigrati cinesi era di ricostruire una piccola Cina a Manhattan di certo è stato centrato in pieno perché si ha davvero la sensazione di entrare in un altro paese. E a differenza della vicina Little Italy, qui si respira un’atmosfera autentica: troverete una vasta comunità di cinesi, perché quella di Manhattan è una delle più numerose in America, e sapori tradizionali. Il cibo è la vera attrazione di Chinatown: turisti e newyorchesi fanno la fila per gustarsi i buonissimi dim sum del Nom Wah Tea Parlor o un gelato della Chinatown Ice Cream Factory. Non c’è bisogno di sottolineare che qui è tutto molto più economico: dai souvenir ai ristoranti, Chinatown è la meta perfetta per chi ha un budget ridotto.

Un passato oscuro

Il passato di Chinatown è piuttosto burrascoso: tra omicidi e scontri sanguinosi tra bande rivali non sorprende che proprio qui sia stato ambientato il film “Gangs of New York di Martin Scorse. Teatro delle lotte tra clan era il vicolo stretto e curvo Doyers Street, ribattezzato “Bloody Angle”; oggi ha cambiato decisamente volto e ospita barbieri, negozietti e ristoranti.

Dove si trova

Chinatown  è difficile da definire in termini di confini, perché il quartiere è in continua espansione, ma generalmente la si considera compresa tra Grand Street a nord, Allen Street a est, Lafayette Street a ovest e Worth/East Broadway Street a sud. Canal Street e Mott Street sono i viali principali, anche se vi suggerisco di passeggiare per i vicoli stretti secondari, molto più pittoreschi. Come per la parte meridionale di Manhattan anche qui i viali sono contraddistinti da nomi invece che numeri, perciò per orientarvi aiutatevi con una mappa.

Ristoranti

Come arrivare

La maggior parte delle linee della metro ferma a Chinatown. Le linee D e B fermano a nord su Grand St., così come le linee J e Z che servono la stazione di Bowery. Molte linee fermano invece in vari punti lungo Canal Street: sono la 1, 6, R, N, Q, J,  Z, A, C ed E.

Ingrandisci mappa