Capodanno a Tokyo

Trascorrere il capodanno in una delle capitali più dinamiche e vibranti del mondo può diventare un’esperienza indimenticabile. Ecco qualche consiglio su come trascorrere una notte “insonne” nella bellissima città di Tokyo.

Capodanno al tempio

Una tipica usanza giapponese è quella di recarsi in visita ai vari templi buddisti e shintoisti sparsi per tutto il Giappone. Nella città di Tokyo, vi sono alcuni templi assai popolari dove andare a pregare a capodanno: il Tempio Zojoji, dove i visitatori sono soliti liberare in cielo ben 3000 palloncini biodegradabili allo scoccare della mezzanotte, e il Tempio Fudoson Meguro Ryusenji, dall’atmosfera più intima e raccolta rispetto al precedente. Il Tempio Zojoji si trova nel quartiere Roppongi, molto frequentato dai turisti, proprio accanto alla Tokyo Tower e offre un affascinante accostamento di moderno e antico, con l’acciaio della torre accanto al legno del tempio. Al suo interno vi è un bellissimo altare dorato, mentre nel giardino si trovano file di statuine rappresentati un equivalente buddhista degli angeli. Giapponesi in preghiera si mescolano ai turisti in festa, in un atmosfera allegra, senza mai essere eccessivamente rumorosa. Il primo gennaio molti abitanti di Tokyo si recano in preghiera ad Harajuku al santuario di Meji, il più grande di Tokyo, cui si accede percorrendo un sentiero di 600 metri di lunghezza per 30 di larghezza, che nel giorno di capodanno può diventare incredibilmente affollato: è usanza tipica quella di pregare e lanciare delle monete battendo le mani, in segno di buon auspicio.

La zona del Meiji Jingu è molto affollata anche la sera del 31 dicembre, quando milioni di persone si riversano su Omotesando, l’imponente strada che transita tra Harajuku e Shibuya, qua sotto fotografata in un momento di tranquillità.

Capodanno in musica

Per chi ama musica dal vivo, dj set e club, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tokyo è infatti una città che ama la notte, tra discoteche, teatri, lounge bar e l’immancabile karaoke, uno dei più popolari passatempi giapponesi.

Sicuramente il quartiere più adatto per passare una nottata tra i locali è Roppongi, in cui c’è solo l’imbarazzo della scelta, tra il Gas Panic, il piccolo Club 911, l’Alife e molti altri.
Una buona idea per iniziare la notte più lunga dell’anno, è quella di sorseggiare un aperitivo: il 300 Bar è uno dei pochi posti nel quartiere mondano di Ginza dove è possibile prendere un cocktail senza spendere una fortuna. Tra i migliori locali dove aspettare la mezzanotte e ballare fino all’alba va citato sicuramente l’Ageha, un club enorme nella zona est di Tokyo, a Koto, che comprende quattro diverse piste da ballo e una rotazione di Dj. Molto piacevole anche Electronic Tribe, perfetto per gli amanti della musica elettronica e dove i giapponesi amano ballare fino alla mattina seguente.
Per chi concepisce la discoteca soprattutto come un luogo in cui ascoltare della buona musica, Womb è il locale giusto dove trascorrere l’ultimo dell’anno: una rivista inglese l’ha inserito addirittura al secondo posto nella classifica dei 10 migliori club al mondo. Il Womb si trova nel quartiere di Shibuya ed è strutturato su più livelli, oltre ad ospitare un lounge bar, un coktail bar, privée e varie sale VIP.
Chi ama la musica ma non gradisce il frastuono delle discoteche, può optare per una serata al Bunkamura Theatre Cocoon, un complesso dedicato all’intrattenimento culturale dove si assiste a spettacoli teatrali, musical, concerti, esposizioni artistiche e film.

Capodanno a tavola

Chi desidera approfittare della vigilia di capodanno per gustare un’ottima cena, potrà recarsi negli eleganti quartieri di Marunouchi o Ginza e provare alcuni dei ristoranti più prestigiosi con delizie a base di caviale, uova di quaglia, rombo alla francese, e una varietà di altri piatti di pesce deliziosi, il tutto annaffiato da abbondante champagne.
Chi avesse voglia di farsi schiacciare dalla folla, come il sottoscritto in un video, può farsi un giro a Ueno nelle strade del mercato di Ameyoko, davvero molto affollate nel pomeriggio del 31 dicembre quando i giapponesi vanno qua per acquistare ottimo cibo fresco (in particolare pregiati gamberi ed fantastici pezzi di tonno crudo) con offerte imbattibili.
Se il proprio portafoglio lo permette, si può optare per il lusso del New York Grill, il Lounge Bar del Ritz-Carlton oppure il New York Bar, dove si sorseggia champagne ascoltando musica jazz dal vivo.
Il toshikoshi soba, a base di tagliatelle di grano saraceno, è uno dei piatti più tipici di capodanno, da gustare magari al Kanda Yabu Soba, un ottimo ristorante in stile tradizionale giapponese, proseguendo poi con una visita al vicino santuario Kanda-Myoujin.

Un buon bicchiere di vino rosso mentre ammiro il panorama.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!