Birra giapponese

La birra è la bevanda alcolica più popolare in Giappone.
I principali produttori di birra giapponese sono Asahi, Kirin, Sapporo e Suntory, che si vanno ad aggiungere ai piccoli produttori locali. Molte birre hanno una diffusione stagionale. In autunno, per esempio, vengono prodotte birre con un contenuto alcolico più elevato (intorno al 6%) e le lattine sono in genere decorate con immagini di foglie autunnali. La birra lager è la preferita dai giapponesi: generalmente è caratterizzata da un colore dorato, e da un retrogusto leggermente amaro.Il consumo della birra in Giappone ha avuto inizio nel XVII secolo, durante il periodo Edo, quando un olandese aprì una birreria per i numerosi marinai coinvolti nelle rotte commerciali tra Olanda e Giappone.

Birra, Happoshu e Happousei

Le varietà di birra giapponese sono suddivise in due gruppi, birra e happoshu, a seconda della quantità di malto utilizzata. Le rigorose normative giapponesi in materia di alcolici proibiscono l’uso della parola “birra” per indicare le bevande contenenti meno di 67% di malto, che sono invece appartenenti alla categoria degli happoshu. Le birre importate in Giappone sono etichettate infatti come happoshu se il contenuto di malto è inferiore ad una certa soglia. Dal 2004, le birrerie giapponesi hanno iniziato a produrre una terza tipologia di birra, a base di semi di soia e altri ingredienti, tale da non rientrare nelle due classificazioni. Questa “terza birra” rientra nelle bevande cosiddette Happousei.

Leggi

Il Giappone ha leggi piuttosto liberali in materia di vendita e consumo di alcol e una bevanda come la birra può essere acquistata in molti punti vendita, come supermercati, negozi e stazioni ferroviarie. Tuttavia, vi sono leggi molto severe contro la guida in stato di ebbrezza. La birra può essere venduta tranquillamente anche nei distributori automatici, alcuni dei quali erano in passato dotati di piccoli schermi su cui venivano trasmesse delle pubblicità: a partire dal 2000, questo tipo di distributore è stato eliminato, a causa dell’alta diffusione di birra tra i minorenni.

Piccole e grandi aziende

Le quattro principali fabbriche di birra in Giappone sono Asahi, Kirin, Sapporo e Suntory. Beneficiando di leggi fiscali che hanno permesso di aumentare le quote di produzione, questi quattro colossi hanno di fatto monopolizzato il mercato giapponese.

A partire dal 1994, le leggi fiscali giapponesi hanno iniziato a concedere le licenze anche alle piccole birrerie che producevano 60.000 litri all’anno, favorendo l’apertura di numerose birrerie di piccole dimensioni. Attualmente ci sono oltre 200 micro birrifici in Giappone, che producono birre ale, stout, pilsener, weizen e altri. Un problema era però quello della crescente popolarità delle happoshu a basso costo, che penalizzava le piccole realtà produttrici a favore dei colossi. Tuttavia, grazie a fattori come la licenza concessa anche a bar e catene di ristoranti e la cooperazione tra micro birrerie, l’industria è riuscita a sopravvivere. Molto popolari i festival annuali come il Festival Ale di Tokyo e la Grande Festa della Birra a Tokyo, Osaka e Yokohama.

La birra giapponese all’estero

La birreria Kiuchi è stata una delle prime ad esportare la birra giapponese e tuttora il 60% della sua produzione si rivolge a mercati esteri. Negli Stati Uniti sono comunemente distribuiti ben tre dei quattro principali marchi giapponesi: Sapporo Draft, Kirin Ichiban e Asahi Super Dry.

E’ curioso che molte birre giapponesi che si trovano all’estero, sono state prodotte all’estero!! Ci sono stabilimenti di birre giapponesi in Repubblica Ceca, Regno Unito e in molti altri Paesi.

Tipologie di birra

Asashi Prime Time

Liscia e corposa, è una delle più diffuse in Giappone.

Asahi Premium

Birra gradevole dal retrogusto amabile, benché lievemente amarognolo.

Kirin Heartland

Lager a tutto tondo lager che può adattarsi a qualsiasi occasione e che offre un buon rapporto qualità-prezzo.

Kirin Gold & Meister Brau

Birra in stile tedesco, si distacca dalle tipiche lager della Kirin.

Orion Draft

Ottima da consumare in spiaggia e nei mesi estivi.

Sapporo Nama

Ottima in qualsiasi periodo dell’anno.

Suntory Premium Malt

Vincitrice di varie competizioni europee. Birra estremamente piacevole al primo assaggio.

Yebisu e Yebisu “The Hop”

Ottima qualità, sapore intenso. E’ una delle birre migliori disponibili sul mercato.

Sedi a Tokyo

Presso lo Yebisu Garden Place, ad Ebisu, quartiere di Tokyo, si trova il Sapporo Beer Museum. Ad Asakusa invece è celebre l’edificio della birra Asahi, la cui forma dovrebbe ricordare una birra.

Foto








Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!