Bank of China ad Hong Kong

Sede dell’omonima banca, la Bank of China Tower è il quarto grattacielo più alto di tutta Hong Kong, situato nel quartiere centrale e occidentale di Hong Kong Island, precisamente al numero 1 di Garden Road.

L’architetto che ha realizzato il progetto è I.M. Pei, lo stesso cui si deve il futuristico ingresso a piramide del Louvre e il cui padre, peraltro, era un ex manager della stessa Bank of China, motivo che ha spinto l’architetto ad accettare di farsi carico del progetto, nonostante il budget limitato.
L’edificio è alto 305 metri e dal 1989 al 1992 ha vantato il primato di grattacielo più alto di tutta l’Asia. Attualmente lo superano in altezza, per lo meno nella città di Hong Kong, l’ International Commerce Centre, 2 International Finance Centre ed il Central Plaza.

Il sito su cui è stato costruito il grattacielo era precedentemente occupato dalla Murray House.
I 19 piani inferiori e i 4 piani più alti sono occupati dagli uffici della banca, mentre i restanti piani vengono concessi in affitto.
Una polemica riguardò il fatto che il governo avesse apparentemente dato un trattamento preferenziale alle società cinesi.
In totale l’edificio consta di 72 piani ed è situato nei pressi della stazione centrale della MTR, il servizio ferroviario della città. Al 43° si trova un piccolo ponte di osservazione aperto al pubblico.

Architettura e design

L’intera struttura ricorda dei germogli di bambù, una pianta simbolo di prosperità. L’edificio è sostenuto da cinque pilastri di acciaio posti agli angoli, mentre le superfici sono in vetro.
Questo suo design futuristico, basato su asimmetria e geometria, ne fa una delle strutture più riconoscibili di Hong Kong, non senza qualche polemica, dal momento che si tratterebbe dell’unico edificio ad avere bypassato la usuale consultazione con i maestri del feng shui a proposito dei materiali per la costruzione. Molti hanno infatti criticato la presenza di spigoli vivi e un certo simbolismo negativo connesso alla presenza di numerose forme a X, nonostante l’architetto Pei abbia poi modificato il progetto in modo da ovviare o per lo meno minimizzare il problema e non incorrere in contestazioni di alcun tipo. Alcuni osservano come il profilo del palazzo assomigli a quello di una mannaia, se visto da certe angolazioni.

Fatti

  • E’ stato l’edificio più alto di Hong Kong e di tutta l’Asia nel periodo 1989-1992, quando è stato superato dal Central Plaza.
  • Il design prende spunto dall’eleganza del bambù, con il fusto che sembra spingere verso l’alto, a rappresentare la crescita e la prosperità.
  • Il ponte di osservazione al 42 ° piano offre una vista sulla parte nord-ovest di Hong Kong.
  • I materiali utilizzati rapportati alla sua altezza ne hanno fatto il primo edificio di quella portata mai realizzato al di fuori degli Stati Uniti.
  • Tecniche costruttive innovative sono state impiegate per la realizzazione della struttura, soprattutto per quanto riguarda l’impiego dell’acciaio, del vetro riflettente delle facciate e delle geometrie applicate per creare sorprendenti effetti architettonici.
  • L’inizio dei lavori avvenne il 18 Aprile 1985, mentre la cerimonia ufficiale di apertura si è tenuta il 17 Maggio 1990.
  • L’edificio sfoggia un atrio di ben 15 piani.
  • Questo edificio è uno dei 18 edifici coinvolti nel cosiddetto Hong Kong Tourism Commission’s Victoria Harbour Lighting Plan, fatto sancito da un cerimonia tenutasi sulla sommità del grattacielo in data 8 agosto 1988, considerata la data più propizia del secolo.
  • E’ stato il primo edificio al di fuori degli Stati Uniti a oltrepassare i 1.000 piedi di altezza, diventando al tempo stesso il più alto edificio al di fuori dell’America dal suo anno di completamento fino al 1992, quando è stato superato dal Central Plaza.

Come arrivare

Dalla Central Station della MTR, prendere l’uscita J2. Camminare attraverso Chater Garden e proseguire verso Garden Road. 

Dove si trova

Mappa:

Nome: Bank of China

Nelle vicinanze

Nelle vicinanze: