Le agenzie fotografiche

Si sente spesso parlare di “agenzie fotografiche”, ma pochi conoscono veramente cosa fanno, come guadagnano e quali sono le possibilità lavorative in questo campo.

Cos’è un’agenzia fotografica

In poche parole un’agenzia fotografica è una società che raggruppa due o più fotografi e si occupa della vendita delle immagini ai diversi possibili clienti.
Una delle agenzie fotografiche più conosciute degli ultimi anni, nel bene e nel male, è quella di Fabrizio Corona. Molti lo conoscono come “fotografo” ma in realtà lui si occupava unicamente della della vendita foto e servizi fotografici.

Come guadagnano

I guadagni per le agenzie derivano dalla cessione delle fotografie, di solito i clienti sono per esempio:

  • Quotidiani e riviste: hanno sempre bisogno di immagini nuove da pubblicare
  • Aziende: per promozioni, pubblicità ecc.
  • Privati: ci sono agenzie che lavorano ad eventi sportivi abbastanza piccoli a cui partecipano non professionisti e quindi vendono a loro le foto.

I settori migliori per guadagnare

Ci sono agenzie per qualsiasi settore e in tutti i settori si può guadagnare bene, ma in alcuni è più difficile che in altri:

  • Cronaca e attualità: un settore che va sempre molto bene per via della necessità dei giornali di pubblicare sempre foto nuove su ciò che accade. Purtroppo le agenzie più piccole in questo settore stanno soffrendo un po’ di crisi e sentono molto la pressione dei fotoamatori che cedono immagini gratuitamente ai giornali, oltre a giornalisti a cui basta uno smartphone per fare una foto quantomeno accettabile.
  • Sport di alto livello: per fotografare competizioni sportive di buon livello è necessario avere il pass per accedere alle migliori zone ed è per questo che non c’è poi “molta” concorrenza quindi è un buon settore.
  • Sport amatoriale: a competizioni dove partecipano migliaia di persone, come per esempio le maratone più famose, ci sono squadre di fotografi che producono anche 50.000 fotografie che poi mettono online pronte da ordinare. Se un’agenzia è ben organizzata in questo senso può guadagnare molto bene, soprattutto perché si tratta di foto abbastanza facili da realizzare e per questo possono anche prendere giovani sottopagati disposti a tutto pur di fare esperienza.
  • Turismo e viaggi: se si escludono le agenzie migliori, che continuano a guadagnare grazie all’archivio di splendide immagini che hanno, questo è un settore in forte calo perché sono già state fatte milioni di foto splendide e gli archivi sono saturi. Se vi serve per esempio una foto di piazza San Marco a Venezia ci sono già migliaia di agenzie con quella foto in archivio e quindi la concorrenza è spietata.

Molte agenzie lavorano comunque molto coi lavori su commissione, di cui vi parlo più in basso.

Vantaggi per i fotografo

Un fotografo che lavora in un’agenzia non deve preoccuparsi di vendere le immagini, potendo dedicarsi unicamente a scattare e quindi produrre  e guadagnare di più.
Alcune agenzie assumono fotografi a tempo pieno o solo per determinati eventi e pagano a loro un fisso e nient’altro è poi dovuto. In questi casi tutto il guadagno sulle immagini vendute rimane all’agenzia fotografica dato che il fotografo ha già ricevuto una parte iniziale.
In altri casi l’agenzia non paga niente al fotografo in anticipo e versa solo una percentuale sul venduto.
Se l’agenzia è piccola in genere al fotografo conviene essere pagato a servizio e non a percentuale, se invece si tratta di agenzie molto grandi è di solito meglio farsi pagare in percentuale sul venduto, oppure trovare un’accordo “ibrido” che prevede una percentuale più bassa ma anche un fisso indipendentemente dal venduto.

Vantaggi per chi compra foto

Per un cliente che ha bisogno di immagini, comprarle da un fotografo non è sempre una buona scelta, e rivolgersi ad un’agenzia ha innumerevoli vantaggi:

  • Facilità di accesso al catalogo: la maggior parte dei fotografi non hanno un database in cui raccolgono e catalogano le proprie foto, perché questo richiede molto tempo e quindi praticamente tutti preferiscono fare un archivio in modo abbastanza semplice e poi andare manualmente a cercare le immagini quando vengono richieste dai clienti.
    Le agenzie fotografiche invece hanno una catalogazione molto attenta e praticamente tutte hanno un sito internet su cui poter cercare in pochi istanti ciò che si desidera.
  • Garanzie sui diritti: il cliente che compra da un fotografo non ha sempre chiari i diritti che sta acquistando e questo crea molti fraintendimenti. Se un cliente compra una foto per farci un calendario, poi potrà riusarla per un volantino? Dipende dagli accordi. Le agenzie hanno sempre chiari accordi scritti su tutte le casistiche quindi si è sicuri di non aver problemi in futuro per un utilizzo non autorizzato delle immagini.
  • Ampia scelta: le agenzie raccolgono immagini di molti fotografi, quindi se al cliente non piace una foto è probabile che possa trovare nell’archivio una foto simile fatta da un’altra persona. I fotografi professionisti invece nel loro archivio hanno ovviamente solo foto scattate da loro.
  • Servizio clienti: se ad un cliente serve una foto e si rivolge ad un’agenzia può telefonare, scrivere una mail o scaricarla da internet. Se ci si rivolge ad un singolo fotografo difficilmente si riesce ad avere la stessa attenzione.

Su commissione

La maggior parte delle agenzie propongono anche lavori su commissione mettendo a disposizione le capacità dei loro fotografi. I lavori su commissione sono in genere costosi ma consentono ai clienti di avere ottime immagini originali ed uniche.

Concorrenza del Microstock

Negli ultimi anni su internet sono spuntate molte agenzie di Microstock, in cui ciascuna foto è venduta per pochi centesimi di Euro. I fotografi in questo caso guadagnano sulle enormi quantità di foto vendute, ma chi è abituato al vecchio metodo che consisteva di vendere una foto anche a centinaia di Euro, sta soffrendo molto di questo nuovo modo di lavorare.

Ci sono fotografi che grazie alle agenzie di microstock riescono a guadagnare cifre superiori ai 10.000 Euro al mese.

Il nome del fotografo

Secondo la legge italiana ed internazionale quando un fotografo può cedere le proprie immagini e stipulare un contratto secondo il quale non percepirà successivamente alcun compenso dal loro successivo utilizzo, ma non si può vendere la paternità delle foto. Ciò significa che nessuno, nemmeno pagando, può impadronirsi di una foto e dire “questa foto è mia” se non è realmente scattata da lui.
Le agenzie di solito scrivono il nome dell’autore vicino alla foto nel loro archivio ma i clienti molto spesso non lo riportano. Non è un grave danno, succede spesso e il fotografo deve portare pazienza.

Diritti

Le agenzie di solito vendono le foto con tre diverse modalità:

  • Royalty free: significa che il cliente compra una foto e la può utilizzare per tutti i progetti che vuole (talvolta con limitazioni) senza pagare per ciascun utilizzo fatto. L’agenzia in questo caso può rivendere la foto anche ad altri.
  • Rights Managed: l’agenzia vende la foto e specifica chiaramente quali sono i termini di utilizzo. Questa modalità è molto usata soprattutto per le foto di cronaca e sport in cui il cliente compra i diritti per una sola pubblicazione. L’agenzia in questo caso può rivendere la foto anche ad altri.
  • Esclusiva: nel momento in cui il cliente compra la foto ne ha i totali diritti e può farci ciò che vuole, anche rivenderla. L’unica limitazione è che deve comunque sempre scrivere il nome del fotografo. L’agenzia non potrà più rivendere questa foto ma la foto potrebbe essere stata venduta in passato ad altri clienti con altre modalità (royalty free per esempio) che potranno continuare ad usare la foto.
  • Su commissione: il cliente in genere acquista i diritti di utilizzo illimitato e di solito l’agenzia non può rivendere le foto fatte. Nel caso di lavori su commissione il cliente dovrebbe sempre leggere attentamente il preventivo e trovare eventuali problemi che potrebbero nascere nel caso in cui per esempio l’agenzia non conceda l’utilizzo illimitato o casi in cui le foto potrebbero addirittura essere rivendute sui siti di microstock.
Se vuoi imparare a fotografare dai un'occhiata ai Manuali di fotografia che consiglio.