70-200 : Guida all’acquisto

Tra gli obiettivi più in voga tra i fotografi c’è sicuramente il Canon 70-200 (2.8,4, stabilizzato o non stabilizzato).
Chi deve acquistare questo obiettivo spesso si chiede quale dei due sia meglio tra un 70-200 e il 100-400 4,5-5,6 ? (Per questa comparazione vai alla pagina dell’articolo sul 100-400).
Chi decide di acquistare il 70-200 si chiede poi quale sia la soluzione migliore: 2.8, 2.8 stabilizzato, 4, 4 stabilizzato?

Lo stabilizzatore

Lo stabilizzatore è una caratteristica molto utile negli obiettivi Canon e riduce al minimo le vibrazioni che vengono fatte involontariamente dal fotografo. Usando obiettivi pesanti a mano libera è infatti normale che ci sia un tremolio della mano che può causare foto mosse o micromosse.
Per verificare l’efficacia dello stabilizzatore basta provare un obiettivo stabilizzato e guardare nel mirino attivando lo stabilizzatore e poi disattivandolo. Personalmente trovo differenze enormi con o senza stabilizzatore. Senza stabilizzatore mi sembra che nel mirino ci sia un piccolo “terremoto“, mentre con lo stabilizzatore sembra che la macchina sia su un cavalletto e che non ci sia alcun tremolio involontario.

Con lo stabilizzatore potrete fare fotografie a oggetti usando circa 1/3 del tempo che sarebbe necessario senza stabilizzatore. Se ad esempio usando l’obiettivo a 200mm riuscite a scattare una foto senza che risulti mossa usando un tempo di 1/200, utilizzando un obiettivo stabilizzato potrete fare la stessa foto con un tempo di circa 1/60 di secondo.
Attenzione però: quello che ho appena detto vale per le foto fatte a oggetti inanimati o persone assolutamente immobili. Se dovete fotografare una persona che sta correndo, un tempo dell’otturatore che vi garantisce di non avere la foto mossa è di 1/500 di secondo, ma anche se avete lo stabilizzatore tale tempo dovrà restare invariato. Lo stabilizzatore corregge solo i micromovimenti della vostra mano!

Meglio stabilizzato o più luminoso?

Se dovete scegliere quale 70-200 acquistare, io penso che sia meglio acquistarne uno più luminoso piuttosto che uno stabilizzato, ma attenzione che questo non è sempre vero (leggi in fondo all’articolo, dove parlo del 70-200 f4 IS).
Lo stabilizzatore infatti è una “chicca”, ma non è necessario per fare fotografia. Un diaframma che è possibile aprire a 2.8 spesso consente di fare fotografie in situazioni dove i fotografi con obiettivi meno luminosi si devono arrendere (o ricorrere a valori ISO molto alti).
L’acquisto migliore ovviamente è il 2.8 stabilizzato.

I vari modelli Canon

70-200 f4

E' il più economico dei quattro obiettivi che prendo in esame in questo articolo. Se non avete un grande budget questo obiettivo è quello che fa per voi ma ve lo sconsiglio.

Amazon.it: €809.88 €606.61
Compra ora

70-200 2.8

Questo obiettivo non stabilizzato è secondo me da preferire al 70-200 4 L IS USM (il cui costo è circa lo stesso) anche se questo non ha lo stabilizzatore.

Amazon.it: €1,643.48 €1,116.14
Compra ora

Canon 70-200 II stabilizzato

E' il top dei 70-200 Canon. L'unico difetto, oltre al costo, è il peso che è decisamente più elevato degli altri obiettivi di cui ho parlato qua sopra. Io ho questo obiettivo, vi garantisco che è la fine del mondo, fa-vo-lo-so.

Amazon.it: €2,639.76 €1,918.21
Compra ora

I vari modelli Nikon

70-200 f4 stabilizzato

La versione stabilizzata ma ad apertura f4.

Amazon.it: €1,379.00
Compra ora

70-200 2.8 stabilizzato

Il top di gamma Nikon, quello che se avete il budget dovete assolutamente avere nel vostro corredo.

Amazon.it: €2,511.51
Compra ora

Tamron

Una marca che non delude, produce ottimi obiettivi a prezzi molto vantaggiosi. In particolare potreste pensare di acquistare questo:

70-200 2.8 stabilizzato

Ottimo obiettivo Tamron, disponibile per Canon, Nikon e Sony, ad un prezzo veramente fantastico. Stra-consigliato a chi vuole risparmiare pur avendo un obiettivo performante.

Amazon.it: €2,016.00 €1,107.10
Compra ora

Domanda: Stavo pensando di acquistare un Canon 70-200 2.8, non stabilizzato perché mi hanno detto che più lenti in mezzo ci sono e più possono insorgere problemi, e poi i costi sono esagerati. Ritieni che possa essere la scelta giusta considerando che principalmente faccio foto di calcio?

Risposta: L’obiettivo che utilizzo più spesso è proprio il 70-200 2.8 nella sua versione stabilizzata tuttavia ogni tanto ho utilizzato in prestito un 70-200 2.8 non stabilizzato.
La cosa che ti hanno detto a mio modo di vedere è una gran cavolata. Si dice che il 70-200 2.8 non stabilizzato abbia una qualità leggermente migliore dello stesso obiettivo stabilizzato, ed è sicuramente vero, ma tu sapresti riconoscere due foto fatte con questi due obiettivi? la qualità è pressoché identica!
Lo stabilizzatore d’immagine è davvero molto utile sia per fotografare in situazioni di luce scarsa in cui i soggetti siano fermi (lo stabilizzatore infatti stabilizza i tuoi movimenti, non quelli dei giocatori di calcio ad esempio, penso che questo ti sia chiaro, se non ti è chiaro leggi il mio articolo sullo stabilizzatore) e lo stabilizzatore è comunque molto utile per fare in modo di tenere a fuoco i soggetti anche in movimento ed evitare di perdere il fuoco per un tuo movimento.
Il costo dello stabilizzato è molto più alto di quello non stabilizzato (Circa 500Euro in più ) ma secondo me se hai la disponibilità economica ti conviene. Per le foto di calcio però secondo me il 70-200 non è lungo abbastanza, ci vorrebbe minimo un 300mm o un 400mm. Ovviamente però visti i costi probabilmente ti farai bastare il 70-200, che comunque potrai utilizzare con un duplicatore 1,4 per non perdere eccessiva qualità.

Se vuoi imparare a fotografare dai un'occhiata ai Manuali di fotografia che consiglio.