Itinerario per Tokyo in 7 giorni

Se il vostro viaggio in Giappone dura in totale solo 7 giorni vi consiglio di concentrarvi solo su Tokyo e dintorni seguendo l’itinearrio che trovate in questa pagina. Leggete assolutamente anche l’itinerario 5 giorni a Tokyo in cui potete trovare altre idee!!
E se state in Giappone per più giorni guardate il programma per 15 giorni in Giappone

Giorno 1: Shinjuku

Arrivate all’aeroporto la mattina, con calma prendete il treno e andate alla ricerca del posto dove dormirete e lasciate i bagagli. Consiglio di alloggiare a Shinjuku perché è il quartiere che è sempre vivo ed è ottimamente collegato con tutta la città. Considerate però che ci sono quartieri altrettanto comodi dove alloggiare, per questo vi consiglio di leggere l’articolo in cui vi indico dove dormire a Tokyo.

Lasciate i bagagli e fate un giro per il quartiere. La parte migliore di Shinjuku è quella ad Est, sia di giorno che soprattutto la sera quando le luci a neon si accendono e Kabuki-cho prende vita. La sera non dimenticate di fare un giro a Golden Gai, un quartierino con moltissimi bar vecchio stile e magari cenare ad Omoide Yokocho. Tenete sempre a mente che nella zona Ovest c’è il Tokyo Metropolitan Government Office dove è consentito salire gratuitamente ad uno degli ultimi piani ed ammirare un ottima vista. Ma potete andarci un altro giorno.

shinjuku

Giorno 2:
Tsukiji, Odaiba, Ginza, Tokyo

A che ora vi sveglierete? Il fuso orario spesso gioca brutti scherzi. Potreste svegliarvi tardissimo come prestissimo.
Se riuscite a mettere la sveglia molto presto prenderete il primo treno per Tsukiji (si cambia a Ginza), il quartiere del mercato del pesce. Il mercato apre ai turisti dopo le 9 di mattina, ma fin dalle 5:30 potete mettervi in coda per mangiare nei migliori ristoranti come Sushi Dai e Daiwa Sushi, o se volete fare meno coda provate il mio preferito: Iso Sushi.
A una decina di minuti a piedi dal mercato del pesce ci sono i giardini Hamarikyu, non male per fare una pausa! Proprio lì a fianco c’è Shiodome, la zona dei grattacieli di Shimbashi in cui potete ammirare lo splendido grattacielo della Dentsu e la strana e bizzarra Nakagin Capsule Tower che vi consiglio di vedere dal vivo (solo l’esterno, non è accessibile all’interno).

Proprio da Shiodome c’è la possibilità di prendere la monorotaia che in circa 15 minuti vi porta ad Odaiba, il quartiere rilassante sulla baia di Tokyo, in cui vedere il Rainbow Bridge e il Gundam Gigante: potreste starci tutto il pomeriggio o semplicemente fare un giro veloce. Non metto Odaiba come “obbligatoria” in questa giornata, vi consiglio di decidere in base all’orario e a come vi sentite.

Da Shiodome andate verso la fermata della Metro e andate a Ginza, il quartiere dello shopping di lusso. Cercate l’uscita B9 che è quella del Sony Building (palazzo un tempo celebre, ma che ora non offre poi molte cose da vedere) e fate un giro nel quartiere: trovate le più famose marche al mondo che qua hanno la loro sede più prestigiosa progettata da architetti di fama mondiale. A pochi passi, però nella zona chiamata Yurakucho, c’è il Tokyo International Forum, un edificio che vale la pena visitare se non altro per scattare un paio di fotografie perché è veramente meraviglioso. Dal Tokyo International Forum potete andare verso la stazione Tokyo a piedi, verso il quartiere chiamato Marunouchi: a parte alcuni grattacieli non offre chissà quali cose da vedere. Ci sarebbe anche il palazzo imperiale ma non è di norma visitabile, e i suoi giardini non sono un granché.

A Tokyo (intendo la zona di Marunouchi) anche semplicemente camminare per le strade tra gli enormi grattacieli passare il tempo nei tre centri commerciali più famosi della zona (Oazo, Shin Marunouchi, Marunouchi Building) è una bella esperienza ma non perdeteci troppo tempo.
Che ora è? Siete stanchi? Per oggi secondo me potete anche tornare a Shinjuku, farvi una doccia in hotel e poi uscire per una cenetta prima di andare a dormire.

ginza_wako
odaiba

Giorno 3:
Harajuku, Omotesando e Shibuya

Dalla vostra base a Shinjuku ci metterete 5 minuti con la JR per arrivare ad Harajuku, il quartiere della moda giovanile e dei personaggi più stravaganti della città.
Come prima cosa andate nel parco dove è ospitato il Meiji Jingu, il tempio più famoso di Tokyo.
Tornate quindi indietro e davanti alla stazione di Harajuku imboccate Takeshita Dori, una stradina pedonale frequentatissima con molti negozi con i vestiti delle mode più bizzarre. Proseguite poi per Omotesando, fate una tappa da KiddyLand anche se non avete bambini con voi e procedete per circa 15 minuti a piedi (1km) fino ad arrivare nella zona di Aoyama dove un po’ come a Ginza trovate negozi delle più famose marche. Anche se non vi interessa fare shopping vale comunque la pena dare un occhiata ai palazzi soprattutto a quello di Prada. Prendete la metro e andate a Shibuya.
Shibuya è il quartiere dei giovani, è abbastanza grande e potete passarci un sacco di tempo senza stufarvi.

omotesando-f

Giorno 4: Asakusa, Ueno, Akihabara

Andate ad Asakusa e iniziate la giornata facendo una camminata a Nakamise Dori dove potete comprare qualche souvenir e fare visita ad uno dei templi più famosi di Tokyo. Nella vicina Kappabashi Dori potete acquistare i famosi e costosi “piatti di plastica” che in Giappone vengono esposti fuori dai ristoranti. Se vi interessa date anche un’occhiata alla sede della birra Asahi in cui potete prendere una birra al 23° piano.
Prendete il treno per Ueno, le cose da vedere sono due: le strade del mercato di Ameyoko che si trovano di fronte all’uscita centrale della stazione JR, il parco di Ueno dove si trovano templi, uno stagno carino, lo zoo ed alcuni musei.
Terminata la vostra gita a Ueno prendete la Yamanote e fate un salto ad Akihabara, il quartiere degli Otaku. Dopo aver comprato di tutto nei negozi più strani di Tokyo andate in un maid cafe: lo ricordete per sempre.

asakusa
ueno-f

Giorno 5:
Nikko o Kamakura

Nikko e Kamakura sono due splendidi posti, rispettivamente a Nord e a Sud di Tokyo, dove fare una giornata tra templi, cultura e natura. La maggior parte dei viaggiatori sceglie una o l’altra destinazione e per decidere dove andare ho scritto l’articolo “Nikko o Kamakura?” che vi consiglio di leggere.

kamakura-header
nikko-f2

Giorno 6:
Monte Fuji

Il Monte Fuji è uno dei simboli del Giappone, che affascina chiunque. Ci sono molte alternative per vederlo, vi consiglio di leggere l’articolo sul Monte Fuji in giornata da Tokyo.

monte-fuji-header
hakone-header

Giorno 7: giorno libero

La vostra piccola ma intensa vacanza a Tokyo si è conclusa, questo è l’ultimo giorno e domani tornate in Italia. Le zone che reputo indispensabili le avete visitate tutte. Vi mancano ovviamente decine di quartieri che io definirei “chicche” e che potete trovare descritti nelle varie pagine di questo sito. Lascio a voi organizzarvi questa ultima giornata. Potete visitare qualche posto nuovo di cui avete letto, rivisitare qualche posto già visto o qualche posto che avete saltato. Insomma, divertitevi senza preoccuparvi troppo del fatto che questa esperienza nel Paese del Sol Levante per voi è terminata.

Altri quartieri

Se trovate tempo per vedere altri quartieri, vi segnalo:

  • Ikebukuro: è simile a Shinjuku, con vari negozi.
  • Nakano: per shopping otaku.
  • Yanaka: c’è un grande cimitero storico.
  • Shimokitazawa: quartiere hippie con negozietti di vestiti particolari.
  • Nakameguro: si sviluppa sulle rive di un piccolo canale.
  • Altri quartieri: tutta la guida completa a Tokyo.

Anche con così poco tempo e un po’ di organizzazione potete avere un ottima infarinatura di quello che può offrirvi la capitale del Giappone.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!