5 giorni a Tokyo

Cinque giorni è probabilmente la durata perfetta per vedere Tokyo. Considerate che per vedere tutto in modo dettagliato dovrete darvi da fare e non perdere tempo.

Questo è un itinerario classico ed è davvero ottimo.

Giorno 1: Asakusa, Odaiba, Shinjuku

Iniziate la giornata ad Asakusa, quartiere dei templi di Tokyo. Come prima cosa vi consiglio di andare verso il fiume dove potete fare i biglietti per il battello futuristico che più tardi vi porterà ad Odaiba: potreste andarci in treno (risparmiando tempo e denaro) ma dato che il battello è molto carino è sicuramente una buona idea. Vi consiglio di fare i biglietti fin da subito perché i posti sono limitati.

Andate quindi verso il Kaminari Mon, il portale dal quale si accede alla strada Nakamise Dori dove potete fare acquisti di souvenir dato che qua hanno veramente di tutto; se poi sarete pieni di borse non preoccupatevi, le potete mettere in un coin locker e recuperarle più tardi.

Alla fine della Nakamise Dori si trova il celebre tempio Sensoji dove purificarsi con l’incenso che brucia costantemente nel grande bruciatoio.
Vicino al Sensoji potete mangiare il melonpan migliore di Tokyo, da Kagetsudo. Tornando verso la strada trafficata principale potete salire all’ultimo piano del Tourism Information Center di Asakusa da cui ammirare una bella vista. A pochi metri di distanza c’è un piccolo ristorante chiamato Maguro Bito: si mangia sushi stando in piedi e vi garantisco che è fenomenale! Se non avete molta fame entrate comunque a mangiare anche solo un paio di nigiri, sentirete che buono!
Se avete tempo potete bere una birra al 23esimo piano dell’Asahi Beer Hall.

Con il battello o in treno dirigetevi quindi ad Odaiba, quartiere dove trascorrere qualche ora rilassante. Ammirate il Rainbow Bridge e fate una passeggiata nei vari centri commerciali, ricchi di negozi e ristoranti. E’ d’obbligo una foto col Gundam gigante, proprio davanti a Diver City. Un posto particolare è poi Venus Fort, dove si trovano vari negozi in una ricostruzione che ricorda molto l’Europa, con tanto di cielo finto.

Prendete la monorotaia e scendete a Shiodome, dove ammirare alcuni fantastici grattacieli: il più bello è certamente quello della Dentsu con il suo spigolo molto pronunciato, e a poca distanza c’è la celebre e bizzarra Nakagin Capsule Tower.

Dalla stazione di Shiodome prendete la Oedo Line fino alla fermata Tochomae, dove ha sede il Tokyo Metropolitan Government Building. Potete salire gratuitamente all’ultimo piano per ammirare una emozionante vista della città.

Concludete la serata facendo visita alla zona Est di Shinjuku. Potete cenare nella pittoresca Omoide Yokocho e poi avventurarvi nella confusionaria Kabuki-cho, ricca di luci a neon.

asakusa
odaiba
shinjuku

Giorno 2: Harajuku, Omotesando, Shibuya

Questa seconda giornata inizia ad Harajuku, quartiere della moda giovanile di Tokyo. Attraversate il ponte che passa sopra la ferrovia e incamminatevi all’interno del bosco: dopo una decina di minuti a piedi arriverete al santuario Meiji Jingu. Tornate quindi verso la stazione e se volete prima fermatevi al vicino parco Yoyogi per dare un’occhiata.

Praticamente di fronte alla stazione c’è Takeshita Dori, una strada pedonale che soprattutto i fine settimana è frequentata da migliaia di ragazzine che sono alla ricerca di stravaganti abiti e gadget.

Alla fine di Takeshita Dori girate a destra ed arriverete nella grande strada alberata chiamata Omotesando, prendetevi tempo per esplorare i dintorni. Potete pranzare da Tonkatsu Maisen, veramente strepitoso.
Da Oriental Bazaar ci sono 3 piani con souvenir giapponesi di ogni tipo, troverete sicuramente quello che desiderate; lì vicino c’è Kiddyland, un negozio di 5 piani con moltissimi giochi e cose particolari.
Andate quindi a Shibuya a piedi, ci arriverete in circa 15 minuti, sbucando esattamente al grandissimo incrocio pedonale in cui sicuramente farete qualche bel video ricordo, oltre ad una foto con la statua del cane Hachiko. Seguite la folla e andate verso Center Gai, la strada pedonale centrale. Potete andare nei vari negozi o semplicemente girare un po’ a caso guardando lo stile dei giovani che affollano questo quartiere. Per cena ci sono molte alternative, per esempio Genki Sushi: non è il sushi migliore di Tokyo ma costa poco, si ordina usando un piccolo schermo e l’atmosfera è molto simpatica.

omotesando-f

Giorno 3: Ueno, Akihabara, Ginza

La prima cosa che vi consiglio di vedere a Ueno è il Parco, fate una passeggiata rilassante. Noterete alcuni dei più importanti musei della città, ma io non ve li consiglio perché penso che Tokyo sia meglio viverla nel presente invece che osservare degli oggetti storici.

Passate davanti al tempio Kiyomizu Kannon-do e poi scendete verso lo stagno Shinobazu dove si trova il tempio Bentendo. Costeggiate lo stagno e andate verso la strada di Ameyoko, lì troverete negozietti di ogni tipo, dal pesce fresco alle scarpe da ginnastica, ed è un’ottima zona per comprare tè verde ed alghe.

Potete mangiare da Sushi Zanmai che si trova lì vicino, per poi prendere il treno e andare ad Akihabara. Per prima cosa vi consiglio di fare un giro all’interno di Yodobashi Camera, il negozio di elettronica più grande di tutto il Giappone: visto da fuori sembra una piccola montagna e dentro c’è veramente di tutto. Usciti da lì prendete il sottopassaggio che vi porta nell’altro lato del quartiere dove si trovano un’infinità di negozi di action figure, manga, anime, videogiochi e molto altro. Se siete appassionati di queste cose sicuramente sapete già cosa vorreste trovare, se invece non sapete nulla di tutto ciò il mio consiglio è comunque quello di entrate a caso nei vari edifici per guardare quello che c’è cercando di cogliere lo spirito di questo quartiere.
Nelle strade vedrete molte ragazzine che vi propongono di andare nel loro maid-cafe, quello che vi consiglio è l’@home cafe: parlano anche un po’ di inglese e farete la merenda più divertente della vostra vita!

Terminata la visita e gli acquisti ad Akihabara prendete il treno e andate a Ginza, il quartiere dell’eleganza e della moda di Tokyo. Anche se non vi interessa fare shopping di lusso guardate i vari edifici, ce ne sono alcuni con un’architettura veramente spettacolare tra cui De Beers e Mikimoto e soprattutto il Tokyo International Forum che è forse la struttura più affascinante della città e da lì in pochi passi potete arrivare alla zona di Marunouchi dove c’è la stazione di Tokyo. Rimanere qua in zona per cena non è conveniente secondo me, vi consiglio di puntare su quartieri più attivi e carini che avete già visto, come Shibuya e Shinjuku.

ueno-f
ginza_wako

Giorno 4: Nikko o Kamakura

Nikko e Kamakura sono due zone storiche visitabili in giornata partendo da Tokyo. Entrambi sono ottimi posti, vi consiglio di leggere l’articolo “Nikko o Kamakura” in cui analizzo nel dettaglio quale sia la scelta migliore da fare.

kamakura-header
nikko-f2

Giorno 5: giorno libero

A Tokyo consiglio sempre di tenere una giornata libera, potrete tornare nei quartieri che avete già visitato e magari aggiungere una o più mete, per esempio:

Per ogni giornata vi consiglio di leggere tutti i miei articoli di approfondimento in cui trovate vari altri consigli.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!